• Mondo
  • giovedì 20 dicembre 2018

Oh, the weather outside is frightful

But le città sono già piene di addobbi e lucine, come mostrano queste fotografie da tutto il mondo

Karlsruhe, Germania, 19 dicembre 2018 (Uli Deck/picture-alliance/dpa/AP Images)

Mancano cinque giorni a Natale e anche se in giro è pieno di procrastinatori in cerca del regalo dell’ultimo momento (ma noi al Post pensiamo anche a voi) o che devono ancora togliere le palline impolverate dagli scatoloni, il mondo è ormai pronto per le feste: le strade sono piene di lucine e luminarie, le piazze di alberi addobbati, le vetrine di renne di peluche, cappelli di Babbo Natale, tanto rosso e tanto oro. In qualche posto ci sono già state sfilate, fuochi d’artificio e spettacoli, il Grand Palais di Parigi è stato trasformato in una gigante pista di pattinaggio e Mosca è stata ricoperta di 1.500 chilometri di festoni e 30 milioni di lucine LED. Chi già sta torcendo il naso per l’eccessivo consumismo può ritrovare lo spirito natalizio nella tenda di una famiglia di migranti dell’Honduras, nel carcere di San Vittore a Milano e in un abbraccio che ha commosso anche Babbo Natale.