• Mondo
  • martedì 18 dicembre 2018

La Trump Foundation chiuderà, ha annunciato la procura di New York

Per avere compiuto illegalità «intenzionali e ripetute» e avere usato i suoi fondi per scopi diversi dalla beneficenza

Barbara Underwood, procuratrice generale di New York, ha annunciato che la Trump Foundation, la principale fondazione filantropica legata al presidente statunitense Donald Trump, chiuderà. Underwood ha accusato la fondazione di avere compiuto illegalità «intenzionali e ripetute», per esempio essersi coordinata con il comitato elettorale di Trump del 2016, e di avere operato con il fine quasi esclusivo di «servire gli interessi imprenditoriali e politici di Trump». La procura di New York aveva fatto causa alla Trump Foundation il giugno scorso, chiedendo a un giudice di ordinarne la chiusura: l’accusa, rivolta a Trump e ai suoi figli, era avere usato i fondi per cause diverse dalla beneficenza.

La Trump Foundation era stata già oggetto di alcune importanti inchieste giornalistiche. Il giornalista che più se n’era occupato, David Farenthold del Washington Post, vinse anche un premio Pulitzer per la sua indagine che aveva dimostrato come la fondazione utilizzasse i propri fondi non per fini benefici ma per gli interessi della famiglia Trump.

Donald Trump (ALEX EDELMAN/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.