Il nuovo capo dello staff della Casa Bianca non aveva una grande opinione di Trump nel 2016

È uscito un video in cui Mick Mulvaney lo definiva «una persona orribile»

Mick Mulvaney nel video del 2 novembre 2016 in cui dice di pensare che Donald Trump sia «una persona orribile» (Daily Beast)

Il sito di news Daily Beast ha pubblicato un video del 2016 in cui Mick Mulvaney, il funzionario che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha scelto come capo dello staff provvisorio della Casa Bianca in sostituzione di John Kelly, esprimeva commenti molto negativi su Trump. Mulvaney, il cui compito come chief of staff sarà concretamente quello di essere il braccio destro di Trump nella gestione quotidiana della sua agenda politica, diceva:

«Sì, sostengo Donald Trump. Lo faccio nel modo più entusiasta che mi è possibile, dato che penso che sia una persona orribile».

Il video risale al 2 novembre 2016, pochi giorni prima che Trump fosse eletto presidente, e fu girato durante un dibattito con il politico Democratico Fran Person a York, in South Carolina. Poco dopo Mulvaney aggiunse che per lui l’altra candidata presidente alle elezioni del 2016, Hillary Clinton, era «terribile allo stesso modo». Un portavoce di Mulvaney ha definito i commenti «una notizia vecchia», specificando che furono espressi prima che Mulvaney e Trump si conoscessero.

Dopo le elezioni, in cui Mulvaney vinse contro Person venendo eletto deputato, entrò a far parte dell’amministrazione Trump. Dovrebbe diventare capo dello staff provvisorio a gennaio. Secondo il New York Times, Mulvaney aveva fatto un commento simile in un post sulla sua pagina Facebook, cancellato subito dopo la sua nomina. Nel post su Facebook, Mulvaney aveva commentato la famosa registrazione di Trump al programma Access Hollywood, nella quale lo si sentiva vantarsi di afferrare le donne «dalla figa». Mulvaney definì le parole «disgustose e indifendibili».

 

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.