Un gruppo di lavoratori trasporta pacchi da consegnare a Pechino per il Singles' Day, il 6 novembre 2018 (FRED DUFOUR/AFP/Getty Images)

Oggi è il Singles’ Day

Cioè la giornata in cui i siti di e-commerce cinesi fanno grossi sconti: anche dall'Italia se ne può approfittare, su AliExpress

Un gruppo di lavoratori trasporta pacchi da consegnare a Pechino per il Singles' Day, il 6 novembre 2018 (FRED DUFOUR/AFP/Getty Images)

Oggi è il Singles’ Day: per dirla in breve, il Black Friday della Cina. È una ricorrenza soprattutto commerciale nata negli anni Novanta come festa delle persone single in opposizione a San Valentino e poi diventata soprattutto un’occasione per fare acquisti risparmiando. In Italia non è conosciuto come il Black Friday ( la giornata di sconti e promozioni arrivata dagli Stati Uniti che cade l’ultimo venerdì di novembre) ma si può comunque approfittare della giornata per scoprire come funziona AliExpress, il sito di Alibaba per clienti internazionali.

Da dove arriva il Singles’ Day
Ci sono varie storie sull’origine del Singles’ Day (Guanggun Jie in cinese). Secondo quella più popolare e verosimile sarebbe stato inventato nel 1993 all’Università di Nanchino, nell’est della Cina: quattro studenti maschi e single avrebbero scelto l’11 novembre come giornata di festa per le persone senza compagni, considerando simbolicamente gli 1 del numero del giorno e di quello del mese (11/11) come quattro persone single. Nel tempo questa ricorrenza è diventata l’occasione per feste ed eventi vietati alle coppie e, per i negozi, un’occasione in più per attrarre clienti; grazie ai social network tutto il fenomeno si è diffuso ancora di più in Cina e in altri paesi. L’affermazione definitiva del Singles’ Day però è arrivata quando nel 2009 Jack Ma, il fondatore di Alibaba, lo scelse come festività in cui provare a fare la stessa cosa che Amazon fa con il Black Friday. Da allora, ogni 11 novembre Alibaba ha venduto più cose dell’anno precedente.

Oggi il Singles’ Day è la giornata in cui si comprano più cose al mondo: l’anno scorso i clienti di Alibaba hanno speso più di 168,2 miliardi di yuan, l’equivalente di 22 miliardi di euro. Ora, tramite il suo sito di e-commerce AliExpress, Alibaba sta cercando di far diventare il Singles’ Day una ricorrenza commerciale mondiale.

Come si può approfittare del Singles’ Day anche in Italia
Anche in Italia si possono fare acquisti approfittando degli sconti del Singles’ Day perché AliExpress, il sito di e-commerce di Alibaba in cui tante aziende cinesi vendono a clienti internazionali (somiglia più a eBay che ad Amazon, pur vendendo di tutto), è disponibile anche in Italia. In generale i prezzi dei prodotti (in dollari) sono molto bassi proprio perché venduti direttamente dai produttori, oltre che per il fatto che sono prodotti cinesi e quindi realizzati con un costo del lavoro minore e minori obblighi normativi in altri ambiti; capita di trovare prodotti contraffatti, ma la maggior parte dei venditori sono aziende cinesi che vendono i propri prodotti.

Ora Consumismi ha una sua newsletter, gratis

Rispetto ai siti di e-commerce più usati in Italia, AliExpress deve essere usato con alcune accortezze. La prima e più generale è la stessa che vale per eBay o per Amazon quando non si acquista direttamente da Amazon: conviene acquistare solo da rivenditori giudicati affidabili da altre persone. Alcune altre accortezze sono suggerite (in inglese) dallo stesso AliExpress in una pagina di informazioni utili per i clienti: per esempio, non bisogna fare acquisti facendo transazioni direttamente su un conto bancario di un venditore (anche se questo ve lo chiede) ma solo attraverso AliExpress. Infatti il sito si occupa di proteggere i propri clienti da acquisti sbagliati aiutando a trovare sostituzioni o fornendo rimborsi in caso di prodotti danneggiati, diversi da quelli pubblicizzati oppure mai arrivati.

Altre questioni di cui tenere conto quando si fanno acquisti su AliExpress sono i costi di spedizione e le possibili spese di dogana. Per quanto riguarda i costi di spedizione, generalmente si può scegliere tra la posta ordinaria, che però ha tempi di consegna lunghissimi (fino a quasi due mesi) e viene bloccata più spesso alla dogana, oppure quella celere (in due settimane dovrebbe arrivare tutto) che però ovviamente ha un suo costo, a seconda del peso di ciò che intendete comprare. Per i prodotti che costano meno di 150 euro non ci sono costi di dogana, per quelli che costano tra i 22,01 e i 150 euro nemmeno ma bisogna pagare l’IVA, mentre sulle cose che costano meno di 22 euro non dovreste pagare nessun costo aggiuntivo.

Qui trovate la guida allo shopping per il Singles’ Day di AliExpress, in italiano, mentre qui c’è la pagina con tutte le offerte.

Cose da sapere in vista del Black Friday

***

Disclaimer: su alcuni dei siti linkati negli articoli della sezione Consumismi il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi. Ma potete anche cercare le stesse cose su Google.