• Mondo
  • lunedì 5 novembre 2018

Un treno merci australiano è stato fatto deragliare dopo aver percorso 91 chilometri senza conducente

Un treno merci di 268 vagoni carichi di minerali ferrosi è stato fatto deragliare lunedì mattina dalle autorità ferroviarie australiane a 119 chilometri dalla città di Port Hedland, dopo aver percorso 91 chilometri senza conducente. Il treno proveniva da una miniera della BHP Billiton — la più grande società mineraria al mondo — nella zona occidentale del continente australiano. Secondo il primo breve rapporto pubblicato dall’autorità ferroviaria australiana, alle 4.40 di mattina ore locali il conducente avrebbe fermato il treno per controllare un vagone dopo aver percorso 211 chilometri verso la costa settentrionale. Non si conoscono però ancora le cause che hanno fatto proseguire il treno merci senza conducente: si sta indagando. Nell’incidente non risultano feriti.

(Mark Metcalfe/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.