• Italia
  • martedì 30 ottobre 2018

Molte scuole rimarranno chiuse anche oggi per il brutto tempo

A causa della “allerta meteo” proclamata dalla Protezione Civile anche oggi le scuole rimarranno chiuse in molte zone d’Italia, dove il brutto tempo persisterà anche oggi e domani.

La sindaca di Roma Virginia Raggi ha ordinato la chiusura di tutte le scuole per il secondo giorno consecutivo, dopo che ieri in città sono caduti numerosi alberi di cui uno, in via Nicotera nel quartiere Prati, ha danneggiato delle auto e il balcone di un palazzo. La sindaca stamattina ha anche ordinato la chiusura di parchi, giardini e ville storiche per «prevenire situazioni di pericolo». La Protezione Civile di Roma ha chiesto di limitare gli spostamenti all’indispensabile.

La situazione è analoga in Veneto, dove è stata ordinata la chiusura di tutti gli istituti in tutto il territorio della regione, mentre in Trentino saranno aperte solo le università. In Friuli Venezia Giulia tutte le scuole rimarranno chiuse in provincia di Pordenone e nella parte della provincia di Udine inclusa nella zona di allerta rossa della Protezione civile. Nel Nord-Ovest rimarranno chiuse anche oggi le scuole in provincia di La Spezia, in alcuni comuni in provincia di Genova e a Brescia. Nel Centro-Sud le scuole rimarranno chiuse in molte città: oltre a Roma anche a Latina, Frosinone, Cassino, Grosseto e provincia, nelle isole campane di Ischia e Capri, a Pozzuoli e a Napoli.

Il brutto tempo di questi giorni ha provocato la morte di sette persone, tra cui un vigile del fuoco volontario morto a San Martino in Badia. Ci sono anche dei dispersi.

Albero caduto per il forte vento in Viale Gian Galeazzo, a Milano (Stefano Porta/LaPresse)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.