• Mondo
  • sabato 13 ottobre 2018

La Turchia ha l’audio dell’omicidio di Jamal Khashoggi, dice il giornale filogovernativo Sabah

Sarebbe stato registrato dall'Apple Watch che indossava il giornalista saudita al momento della sua sparizione

Il quotidiano turco Sabah, considerato molto vicino al governo, ha scritto sabato che la Turchia è in possesso di una registrazione audio del presunto omicidio del giornalista saudita Jamal Khashoggi, proveniente dal suo stesso Apple Watch. La notizia che Khashoggi indossava un Apple Watch era già uscita nei giorni scorsi, ma è la prima volta che viene confermata da fonti citate da Sabah, lo stesso giornale che ha già pubblicato diverse importanti informazioni sulla vicenda.

Le autorità avrebbero ricavato la registrazione dall’iPhone che Khashoggi aveva lasciato alla sua fidanzata prima di entrare nel consolato saudita di Istanbul. Secondo Sabah, inoltre, i sauditi avrebbero cercato di cancellare l’audio dal dispositivo, senza riuscirci. Per ora queste informazioni non sono state confermate, ma una notizia simile era già circolata venerdì su diversi altri giornali.

Intanto il presidente statunitense Donald Trump ha ammesso che l’Arabia Saudita potrebbe essere coinvolta nella sparizione di Khashoggi e ha aggiunto che se questa tesi fosse confermata gli Stati Uniti infliggerebbero «punizioni severe» al loro storico alleato.

Jamal Khashoggi (MOHAMMED AL-SHAIKH/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.