• Mondo
  • sabato 13 ottobre 2018

Sette palestinesi sono morti negli scontri di ieri al confine fra Gaza e Israele, dice il ministero della Salute di Gaza

Ieri pomeriggio ci sono stati nuovi scontri fra manifestanti palestinesi ed esercito israeliano al confine fra la Striscia di Gaza e Israele, come avviene ormai da molti mesi ogni venerdì in occasione delle manifestazioni di massa organizzate dalle forze politiche attive nella Striscia.

Gli scontri di ieri sono stati più violenti del solito: secondo le stime del ministero della Salute di Gaza hanno causato almeno sette morti e 14o feriti. Il portavoce dell’esercito israeliano Jonathan Conricus ha spiegato che cinque palestinesi sono stati uccisi dopo che avevano violato la recinzione che separa i due territori e attaccato una postazione dell’esercito israeliano.

In tutto, secondo le stime dell’esercito, alla manifestazione di ieri hanno partecipato circa 15mila persone.

(AP Photo/Adel Hana)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.