• Sport
  • giovedì 4 ottobre 2018

È ottobre, iniziano i playoff del baseball

Da stanotte otto squadre si giocano i due posti nelle World Series di fine mese, con Boston, Houston, Los Angeles e forse New York tra le favorite

Aaron Judge dei New York Yankees dopo aver battuto il secondo fuoricampo nel Wild Card Game contro gli Oakland Athletics (Elsa/Getty Images)

La Major League, il campionato nordamericano di baseball, che negli Stati Uniti non è solo un campionato ma anche un’importante istituzione culturale, è arrivato alla sua fase conclusiva, la Postseason. La stagione regolare, iniziata lo scorso 29 marzo, si è infatti conclusa pochi giorni fa, il 30 settembre, dopo che ciascuna delle trenta squadre del campionato ha disputato complessivamente 162 partite. Solo sei di queste trenta squadre – quelle che ne hanno vinte di più fra le sei divisioni – hanno ottenuto l’accesso diretto ai playoff della Postseason. Altre quattro si sono invece qualificate per i Wild Card Games: i due incontri preliminari che hanno stabilito le ultime due squadre a completare il tabellone del primo turno dei playoff. La Postseason si concluderà con le finali, le famose World Series, in programma tra il 23 e il 31 ottobre.

Le sei squadre che hanno ottenuto l’accesso diretto ai playoff sono state Boston Red Sox, Houston Astros, Cleveland Indians, Milwaukee Brewers, Los Angeles Dodgers e Atlanta Braves, le quali hanno concluso la stagione regolare in testa alle loro rispettive divisioni (le squadre della Central e della West Division hanno dovuto giocare degli spareggi aggiuntivi per stabilire l’ordine di qualificazione). A queste sei squadre si sono aggiunti i New York Yankees e i Colorado Rockies, che nei Wild Card Games disputati questa settimana hanno eliminato in due partite secche gli Oakland Athletics e i Chicago Cubs.

Nella Major League Baseball una volta terminata la stagione regolare è come se di fatto iniziasse un altro torneo, dove si gioca meno ma ogni singola partita ha molto più valore delle 162 giocate in precedenza, perché si decide tutto in meno di un mese. Per di più il baseball è uno sport enormemente influenzato da momenti e periodi che possono sovvertire i rapporti di forza tra le squadre, e tutto questo rende i playoff della MLB una competizione molto imprevedibile. I playoff consistono in un primo turno – le Division Series, i quarti di finale – composto da quattro incontri giocati al meglio delle cinque partite. Il secondo turno corrisponde invece alle finali di lega (in pratica le semifinali): due partite giocate al meglio delle sette gare in cui si eleggono le vincitrici dell’American League e della National League. Al termine delle finali di lega iniziano le World Series, giocate sempre al meglio delle sette gare.

Houston Astros e Boston Red Sox sono considerate le due principali favorite e stanno entrambe nella parte alta del tabellone, quella composta dalle squadre dell’American League. Gli Astros sono i vincitori delle ultime World Series e con un’altra vittoria sarebbero la prima squadra a vincere due titoli consecutivi negli ultimi diciotto anni di Major League. I texani hanno concluso al primo posto la loro divisione per la prima volta dal 2001, peraltro con il secondo miglior numero di vittorie (103) della loro storia. Ma sono calati nell’ultimo mese della stagione regolare. Nel primo turno dei playoff incontreranno i Cleveland Indians, che dopo la vittoria dei Chicago Cubs nel 2016 sono diventati loro malgrado la squadra più sfottuta del campionato. Con la vittoria dei Cubs, gli Indians sono diventati la squadra che non vince da più tempo le World Series – le ultime risalgono al 1948; ne hanno vinte in tutto due, la prima nel 1920 – e perlomeno fino agli ultimi anni, quando hanno iniziato a essere più competitivi, il loro nome era associato soprattutto al film Major League, quello della squadra sgangherata e perdente con Charlie Sheen e Tom Berenger; gli Indians, appunto.

I Boston Red Sox, vera e propria istituzione della Major League, sono da sempre una delle squadre più ricche del campionato. Hanno iniziato questa stagione con un allenatore esordiente, Alex Cora, che l’anno scorso fu assistente proprio degli Astros vincitori delle World Series. La sua prima stagione regolare a Boston è coincisa con la miglior prestazione di sempre della squadra, che è riuscita a mettere insieme 108 vittorie in 162 partite. Stando a quanto si è visto nella stagione regolare, ai Red Sox vengono date più probabilità di vittoria, ma per arrivare alle World Series dovranno battere gli Astros nelle finali di lega (sempre che gli Astros non perdano il primo turno, o viceversa: due cose comunque poco probabili). Se dovessero riuscirci, diventerebbero la squadra più vincente nel baseball degli anni Duemila. Nel primo turno giocheranno contro i New York Yankees, passati dai Wild Card Game per la terza volta negli ultimi quattro anni. Gli Yankees non vincono le World Series da otto anni: non molti per qualsiasi altra squadra, tantissimi invece per loro, che sono la squadra più famosa, ricca e vincente nella storia del baseball.

Nella parte bassa del tabellone i favoriti sono i Los Angeles Dodgers, che l’anno scorso persero all’ultima gara le World Series, per giunta in casa. Nella stagione regolare hanno vinto 92 partite, il numero più alto dal 1958, anno in cui si trasferirono a Los Angeles da Brooklyn. Sono fra le più ricche e prestigiose società della MLB, hanno vinto sei volte le World Series ma l’ultima risale al 1988. La loro posizione ai playoff di quest’anno non è considerata così solida, soprattutto dopo l’ultima parte negativa della stagione regolare. Nel primo turno giocheranno contro gli Atlanta Braves, che nella loro divisione hanno saputo approfittare delle difficoltà dei favoriti Washington Nationals, esclusi dai playoff. La vincitrice affronterà nelle finali di lega una tra Milwaukee Brewers e Colorado Rockies, probabilmente le squadre più deboli di questi playoff.

Proprio Milwaukee e Colorado saranno le due squadre che daranno inizio ai playoff: giocheranno stasera al Miller Park di Milwaukee, quando in Italia saranno passate da poco le undici. Dopo di loro sarà il turno di Los Angeles contro Atlanta, la cui partita inizierà alle due di notte. Da oggi ci saranno partite dei playoff fino alla notte tra lunedì 8 e martedì 9 ottobre, poi inizieranno le finali di lega. In Italia tutte le partite della Postseason della MLB verranno trasmesse in diretta e poi in replica, anche on demand, da Dazn, la piattaforma streaming online attiva in Italia da pochi mesi, spiegata qui.

Mostra commenti ( )