È morto Charles Aznavour

Aveva 94 anni, era uno dei cantanti in lingua francese più famosi di sempre, ma aveva anche avuto molto a che fare con l'Italia

Charles Aznavour a Parigi nel 2016 (FRANCOIS GUILLOT/AFP/Getty Images)

È morto a 94 anni Charles Aznavour, cantante francese di origine armena (erano armeni i suoi genitori, lui nacque a Parigi) che ottenne una fama mondiale eccezionale soprattutto nei decenni Cinquanta e Sessanta del secolo scorso, e cantò diverse canzoni anche in italiano.

L’articolo in apertura sul sito del quotidiano Le Monde sulla morte di Aznavour inizia così:

Charles Aznavour era la Francia. Non quella di Edith Piaf né quella di Maurice Chevalier o Charles Trenet. Aznavour era la Francia internazionalista, terra di accoglienza, che sa insegnare ai figli della Repubblica i valori fondamentali, ma anche lo charme, il romanticismo sexy e una sorta di leggerezza ed equilibrio costante tra il Nord introverso e il Sud stravagante.

Aznavour è morto nella notte di lunedì nella sua casa di Mouriès, un paese nelle Alpi Provenzali dove risiedeva da trent’anni e dove era rientrato quest’estate dopo una caduta e la frattura ad un braccio che gli aveva fatto interrompere il suo ultimo tour di concerti.