È morto il coreografo Lindsay Kemp

Aveva 80 anni, è stato anche ballerino, regista e attore e collaborò con David Bowie ai tempi di Ziggy Stardust

È morto Lindsay Kemp, coreografo, attore, mimo, ballerino e regista britannico. Aveva 80 anni ed è morto a Livorno, città in cui viveva da alcuni anni, nella notte tra il 24 e il 25 agosto. La notizia è stata data dal quotidiano della città, il Tirreno. Era noto soprattutto per le sue collaborazioni con molti musicisti, tra i quali Mick Jagger e David Bowie, con il quale collaborò durante il tour mondiale “Ziggy Stardust”.

Kemp era nato nel 1938. Dopo essere stato espulso dall’accademia navale per essersi ricoperto di carta igienica per interpretare il dramma Salomè studiò arte e conobbe il pittore David Hockney. I più noti spettacoli curati da Kemp sono Flowers – di cui ha detto: «Lo produssi con 500 sterline ricevute in eredità da una zia e da lì per 25 anni ho girato tutto il mondo, sempre attaccato per oscenità» – Nijinsky, Mr Punch e Onnagata. Marco Gasperetti ha scritto sul Corriere della Sera: «Kemp era considerato un gigante del teatro di danza contemporaneo. Ha diretto artisti quali Jegger e Nureyev, ha lavorato insieme a Russel e Fellini, solo per fare alcuni nomi».

(ANSA)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.