C’è ghiaccio sulla Luna, dice la NASA

Gli scienziati hanno osservato direttamente le «prove definitive» della presenza di acqua congelata ai poli

La NASA, l’ente spaziale statunitense, ha annunciato che i suoi scienziati hanno osservato direttamente le «prove definitive» della presenza di acqua congelata sulla Luna, il satellite della Terra. Il ghiaccio si trova nelle zone più fredde e oscure delle regioni polari della Luna, è distribuito a macchia di leopardo e potrebbe essere molto antico. Al polo sud il ghiaccio è presente soprattutto in corrispondenza dei crateri, mentre al nord si trova distribuito su una superficie più ampia ma anche in modo più sparpagliato. La temperatura massima nei poli della Luna è di -156 gradi centigradi; sono zone che non vengono mai illuminate dai raggi del Sole. Le precedenti osservazioni avevano solo suggerito indirettamente la presenza dell’acqua, come possibile causa o conseguenza di altri fenomeni. Bisognerà ora indagare il più possibile su questo ghiaccio, su come si sia formato e su come interagisca con il resto dell’ambiente lunare; la scoperta è considerata molto importante perché l’acqua potrebbe essere una risorsa per le future spedizioni umane sulla Luna.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.