• Mondo
  • mercoledì 15 agosto 2018

Twitter ha sospeso l’account del complottista Alex Jones per una settimana

Twitter ha sospeso l’account del complottista Alex Jones per una settimana perché uno dei suoi tweet ha violato le regole di Twitter. Secondo il New York Times il tweet che ha causato la sospensione conteneva un link a un video in cui si diceva di “preparare le armi” da usare contro i giornalisti: una violazione della regola di Twitter contro l’incitamento alla violenza. Di Alex Jones si è molto parlato recentemente perché grandi servizi online (da Apple Podcast a Facebook) hanno deciso di sospendere i suoi account usati per diffondere notizie false e teorie del complotto. Twitter aveva invece difeso la sua decisione di non sospendere gli account di Jones.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.