• Italia
  • martedì 31 luglio 2018

Il Consiglio di amministrazione della Rai ha approvato la nomina di Marcello Foa alla presidenza

Martedì sera il Consiglio di amministrazione della Rai ha approvato la nomina di Marcello Foa a presidente, come proposto lo scorso 27 luglio dal ministero dell’Economia e delle Finanze, azionista di maggioranza della Rai. Hanno votato a favore cinque dei sette membri; la senatrice del PD Rita Borioni ha votato contro mentre Riccardo Laganà, consigliere eletto dai dipendenti della Rai, si è astenuto.

Domani, mercoledì 1 agosto, si riunirà la Commissione di vigilanza per ratificare la decisione: servono due terzi dei voti, quindi 26 su 40, ma la maggioranza ne controlla solamente 21: 14 il Movimento 5 Stelle e 7 la Lega. Poi ci sono Forza Italia e il PD con altri 7 voti ciascuno, Fratelli d’Italia e LeU con due voti e un voto che non risulta legato ad alcun partito in particolare. La decisione determinante sarà quella di Forza Italia: se non voterà a favore, Foa non sarà nominato presidente, dovrà dimettersi da consigliere di amministrazione e si dovrà dunque ricominciare da capo con l’indicazione di un nuovo nome. In serata il ministro degli Interni Matteo Salvini ha telefonato a Silvio Berlusconi per convincerlo ad appoggiare Foa.

Chi è Marcello Foa

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.