• Mondo
  • lunedì 30 luglio 2018

In Cambogia il partito del primo ministro Hun Sen dice di avere vinto tutti i seggi in palio alle elezioni di domenica

Il Partito del popolo della Cambogia, PPC, ha detto di avere vinto tutti i 125 seggi in palio alle elezioni che si sono tenute domenica e che sono state definite da analisti e osservatori internazionali una “farsa”. Il PPC è il partito di Hun Sen, primo ministro della Cambogia dal 1985 e uno dei più longevi capi di governo al mondo. Il portavoce del PPC, Sok Eysan, ha detto a Reuters che il suo partito ha ottenuto il 77,5 per cento dei voti, risultato che gli ha permesso di vincere tutti i seggi disponibili in Parlamento. Hun Sen non aveva rivali a queste ultime elezioni: negli ultimi anni ha trasformato la Cambogia in un paese autoritario, ha azzerato la libertà di stampa e ha sciolto il principale partito di opposizione.

Hun Sen (MANAN VATSYAYANA/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.