Juliette Binoche e Ralph Fiennes in "Cime tempestose" (1992)
  • cit
  • lunedì 30 Luglio 2018

La storia d’amore più straziante di sempre?

Quella tra Catherine e Heathcliff in "Cime tempestose" di Emily Brontë, che nacque 200 anni fa

Juliette Binoche e Ralph Fiennes in "Cime tempestose" (1992)

«Il mio amore per Linton è come le foglie del bosco: il tempo lo cambierà, lo so bene, come l’inverno cambia gli alberi. Il mio amore per Heathcliff assomiglia alle rocce eterne sottoterra: una fonte di scarsa gioia visibile, ma necessaria. Nelly, io sono Heathcliff! È sempre, sempre nella mia mente: non come un piacere, come neppure io sono sempre un piacere per me stessa, ma come il mio stesso essere.»

da Cime tempestose, di Emily Brontë, nella nuova traduzione di Marta Barone

Cime tempestose è l’unico romanzo di Emily Brontë, che nacque il 30 luglio 1818, duecento anni fa, e morì a soli 30 anni il 19 dicembre 1848. Ambientato nella brughiera dello Yorkshire, nel nord dell’Inghilterra, tra la fine del Settecento e l’inizio dell’Ottocento, racconta di una storia d’amore tormentatissima: quella tra Catherine Earnshaw, la figlia di un uomo benestante, e Heathcliff, un uomo di umili origini adottato dal padre di lei. Un po’ per un malinteso, un po’ perché Catherine sceglie di sposare un altro uomo, Heathcliff passa la vita a vendicarsi di lei e delle altre persone che li avevano tenuti separati. Nella storia ci sono anche morti e fantasmi.

Cime tempestose è un romanzo molto più cupo di Jane Eyre e Agnes Grey, i primi romanzi scritti da Charlotte e Anne Brontë, le due sorelle di Emily. I tre romanzi furono pubblicati nel 1847 sotto gli pseudonimi maschili di Currer (Charlotte), Ellis (Emily) e Acton (Anne) Bell. A differenze delle sorelle, Emily Brontë non scrisse altri romanzi, ma solo poesie. Cime tempestose fu molto criticato all’epoca della pubblicazione perché non aveva un finale moralistico: oggi però è ritenuto uno dei più riusciti romanzi della letteratura britannica dell’Ottocento e viene ancora molto apprezzato.

Tra le altre cose la storia di Catherine e Heatcliff ha ispirato la più famosa canzone di Kate Bush, “Wuthering Heights” (che è “Cime tempestose” in inglese), uscita quarant’anni fa. Oltre a essere il bicentenario della nascita di Brontë oggi è anche il sessantesimo compleanno di Bush: il fatto di essere nata lo stesso giorno di Brontë è una delle ragioni per cui Bush decise di scrivere una canzone ispirata al suo romanzo. Dopo l’uscita della canzone Bush raccontò di averla scritta ispirandosi agli ultimi dieci minuti di un adattamento televisivo di Cime tempestose visto da bambina: «Sono sicura che una delle ragioni per cui mi rimase molto impresso fu l’immagine dello spirito di Cathy, perché da bambina mi chiamavano Cathy. Solo dopo cambiò in Kate».

I 40 anni di “Cime tempestose”, quella di Kate Bush