• Mondo
  • giovedì 26 Luglio 2018

Quasi 600 migranti hanno superato la barriera che divide il Marocco dall’enclave spagnola di Ceuta

Questa mattina quasi 600 migranti di diversi paesi dell’Africa subsahariana hanno superato la doppia recinzione che divide il Marocco dall’enclave spagnola di Ceuta, entrando quindi in territorio europeo. Secondo fonti della polizia spagnola, era da tempo che non accadeva qualcosa di simile, e con un tale livello di violenza: diverse decine di migranti sono stati arrestati mentre erano ancora in Marocco e altri sono stati rimandati in territorio marocchino mentre stavano superando la recinzione. Quelli che sono riusciti a entrare in Spagna – secondo la Croce rossa sarebbero 592 – sono stati trasferiti direttamente al Centro di accoglienza temporaneo. La Croce rossa di Ceuta ha detto di avere curato 123 feriti, 11 dei quali sono stati trasportati in ospedale per fratture o ferite provocate nel tentativo di superare la barriera. Diversi agenti hanno sofferto di difficoltà respiratorie dopo essere stati colpiti da calce viva e un tipo di spray particolare prodotto dagli stessi migranti, ha scritto il País.

Un agente della Guardia civile spagnola in mezzo alla barriera tra Marocco e Ceuta (JORGE GUERRERO/AFP/Getty Images)