• Mondo
  • lunedì 9 luglio 2018

Il presidente turco Erdogan ha scelto suo genero come ministro dell’Economia

La nomina conferma le molte preoccupazioni per la situazione della Turchia, che da anni sta diventando uno stato autoritario

Il presidente della Turchia, Recep Tayyip Erdogan, appena rieletto per un nuovo mandato e con più ampi poteri, ha scelto suo genero Berat Albayrak come nuovo ministro dell’Economia e delle Finanze. La nomina – peraltro in un governo composto esclusivamente da persone a lui vicinissime e con praticamente nessuna autonomia politica – non rassicurerà i mercati finanziari, scrive il Financial Times, e infatti la lira turca ha perso di valore immediatamente dopo l’annuncio. Durante la campagna elettorale, Albayrak aveva sostenuto senza prove che la lira turca stesse andando male per colpa di qualche oscuro complotto internazionale. La sua nomina conferma le molte preoccupazioni per la situazione della Turchia, che da anni sta diventando uno stato autoritario.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdoğan (64) a una manifestazione a Istanbul, 18 maggio 2018 (OZAN KOSE/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.