• Mondo
  • lunedì 2 luglio 2018

Harvey Weinstein è stato incriminato per un altro caso di molestie

La procura di New York ha fatto sapere che l’ex produttore cinematografico Harvey Weinstein è stato incriminato per presunte molestie sessuali contro una terza donna, oltre alle due per cui era già sotto indagine per stupro. Il presunto abuso sarebbe avvenuto nel 2006, mentre i due per cui era già sotto indagine – soltanto alcuni tra quelli denunciati da molte donne negli ultimi mesi – sarebbero avvenuti nel 2004 e nel 2013. Weinstein rischia una pena che può andare da un minimo di dieci anni di carcere fino all’ergastolo: si è dichiarato innocente rispetto ai primi due casi, e al momento è libero su cauzione.

Weinstein è sotto inchiesta del procuratore distrettuale di Manhattan da ottobre 2017, quando i giornali americani pubblicarono le prime accuse nei suoi confronti; da allora molte attrici hanno raccontato le molestie e le minacce che subirono da lui, tra cui Salma HayekAsia ArgentoGwyneth Paltrow, Angelina Jolie e Uma Thurman. Ci sono indagini in corso su Weinstein anche a Londra, dov’è stato denunciato da una donna, e a Los Angeles, dove una modella e attrice italiana lo ha accusato di stupro.

Harvey Weinstein dopo essersi dichiarato non colpevole in tribunale a New York, il 5 giugno 2018 (Spencer Platt/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.