Facebook ha rinunciato a produrre droni per diffondere Internet da alta quota

Facebook ha rinunciato ai suoi piani molto ambiziosi per costruire droni attraverso i quali diffondere Internet nelle aree rurali, soprattutto nei paesi in via di sviluppo e con scarsa connettività. Il progetto Aquila del social network continuerà comunque a esistere, ma solamente attraverso la collaborazione di aziende aeronautiche e Facebook non investirà più nella costruzione di propri droni. Mark Zuckerberg aveva più volte elogiato il lavoro dietro ad Aquila, nonostante i grandi droni immaginati dalla sua azienda avessero diversi problemi tecnici ancora da risolvere. Non è chiaro quali saranno i futuri partner di Facebook, che aveva comunque annunciato lo scorso novembre una collaborazione con Airbus per la costruzione di sistemi migliori per la trasmissione dei dati da alta quota.

(Facebook)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.