Una delle curve del circuito Paul Ricardi di Le Castellet, dove oggi si corre il Gran Premio di Francia (Mark Thompson/Getty Images)
  • Sport
  • domenica 24 Giugno 2018

La Formula 1 torna a Le Castellet

Lo storico circuito francese torna nel Mondiale di Formula 1 dopo 27 anni: la partenza è alle 16.10, in pole c'è Lewis Hamilton e Vettel parte terzo

Una delle curve del circuito Paul Ricardi di Le Castellet, dove oggi si corre il Gran Premio di Francia (Mark Thompson/Getty Images)

Il Gran Premio di Francia di Formula 1 si corre oggi sul circuito Paul Ricard di Le Castellet, in Provenza. È l’ottavo Gran Premio del Mondiale 2018 e la partenza è prevista alle 16.10. L’ultimo Gran Premio di Francia fu corso 10 anni fa e la Formula 1 oggi torna a correre sul circuito di Le Castellet dopo 27 stagioni di assenza. Il circuito Paul Ricard ospitò infatti quindici edizioni del Gran Premio di Francia fra il 1971 e il 1990, prima che questo fosse spostato a Magny-Cours. Il tracciato ha una forma particolare: è caratterizzato dal rettilineo del Mistral, lungo quasi 2 chilometri, e dalla curva de Signes, una delle più veloci del Mondiale, da percorrere ad oltre 300 chilometri orari. Il rettilineo del Mistral è stato però spezzato in due segmenti da una variante per ragioni di sicurezza e per favorire i sorpassi.

In pole position partirà Lewis Hamilton, pilota britannico della Mercedes. Per Hamilton è la terza pole in questa stagione e la numero 75 in carriera. Partirà davanti al compagno di squadra Valtteri Bottas, alla Ferrari di Sebastian Vettel e alle due Red Bull di Max Verstappen e Daniel Ricciardo. L’altro pilota della Ferrari, Kimi Raikkonen, partirà invece dalla sesta posizione. Le Mercedes sono andate molto forte per tutto il weekend di prove e per questo Hamilton e Bottas sono i favoriti per la vittoria di oggi.

Lewis Hamilton dopo le qualifiche in cui ha ottenuto la pole position (BORIS HORVAT/AFP/Getty Images)

Ci si aspetta comunque una gara movimentata, per via delle alte velocità che le auto raggiungono per gran parte della gara e per le caratteristiche del circuito, che dovrebbe favorire più sorpassi del solito. Bisogna anche considerare la poca praticità che i piloti hanno con la pista, in passato usata solo per i test delle gomme Pirelli. Nel corso delle prove molti di loro si sono confusi con le vie di fuga presenti sul tracciato. Le vie di fuga sono inoltre ricoperte da strisce di asfalto colorato al tungsteno che le rendono estremamente abrasive per consentire il rallentamento immediato delle monoposto. Il problema è che finendoci sopra le gomme si rovinano molto.

Le strisce abrasive colorate poste sulle vie di fuga accanto alla pista (Dan Istitene/Getty Images)

L’ultimo Gran Premio, corso due settimane fa in Canada, è stato vinto da Sebastian Vettel, che è tornato alla vittoria a quattro gare di distanza dal precedente successo. Dopo sette Gran Premi il pilota tedesco della Ferrari è in testa alla classifica piloti con 121 punti, uno solo in più di Lewis Hamilton, superato proprio due settimane fa in Canada. In terza posizione c’è Bottas, compagno di squadra di Hamilton, e in quarta posizione c’è Ricciardo: hanno rispettivamente a 86 e 84 punti in classifica. Quello in Francia è il primo dei cinque Gran Premi in programma tra giugno e luglio, prima della sosta estiva di un mese ad agosto.