È morto venerdì Matt “Guitar” Murphy, chitarrista dei Blues Brothers

È morto venerdì Matt “Guitar” Murphy, chitarrista americano di 88 anni ricordato principalmente per aver fatto parto della band dei Blues Brothers e per aver recitato nell’omonimo film del 1980, in cui interpretava il compagno di Aretha Franklin, con la quale gestiva un ristorante. Murphy, che nella sua carriera suonò anche con alcuni dei più grandi artisti blues di sempre, da Howlin’ Wolf a Muddy Waters a Memphis Slim, era originario del Mississippi, e iniziò a suonare alla fine degli anni Quaranta, dopo essersi trasferito a Chicago. Era stato scelto da John Belushi e Dan Akroyd per fare parte della band dei Blues Brothers nel 1978, dopo che i due lo videro suonare dal vivo in un locale di New York. Nel 1998 aveva recitato nel sequel del primo film, Blues Brothers 2000, mentre si era ritirato quasi completamente dalla musica nel 2002, quando aveva avuto un infarto. Non sono note al momento le cause della sua morte.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.