Ritorna l’ormai tradizionale gioco del Post con i pronostici dei Mondiali

Venghino siniore e siniori! Venghino! Tra un mese non varrà nessun "lo avevo detto io", se non lo avevate detto qui

Tom Whittaker, allenatore dell’Arsenal, istruisce la squadra prima di una partita a Londra, il 31 gennaio del 1947 (Central Press/Getty Images)

Essere parte in causa rende sempre meno lucidi e obiettivi, si sa. Ci aspettiamo dunque grandi cose da questo nuovo gioco di pronostici dei Mondiali: vista l’assenza dell’Italia ognuno potrà giocare per lo spettacolo e siamo sicuri che vincerà lo sport. Niente sogni, niente catenaccio, niente Italia che vince 6-0 in finale col Brasile. E soprattutto: niente “si sapeva che avrebbero vinto loro”. Se “si sapeva”, lo dovete dire adesso.

Per chi si fosse perso le puntate precedenti, stiamo parlando di un gioco il cui obiettivo è indovinare i risultati dei Mondiali di calcio, dai gironi alla finale di Mosca. Possono partecipare tutti i lettori e i redattori del Post, gratuitamente, grazie a un servizio offerto dalla FIFA. Ci sarà una classifica aggiornata costantemente, partita dopo partita, e un vincitore finale (o più di uno).

Come partecipare

1) Per partecipare all’Ormai tradizionale gioco del Post con i pronostici dei Mondiali™ la prima cosa da fare è iscriversi al sito della FIFA (qui) fornendo un indirizzo mail valido e una password. Si può anche effettuare l’accesso con i propri profili Facebook e Google. Se siete già iscritti andate al secondo punto.

Se non vi va di iscrivervi al sito della FIFA perché vi sta antipatica cerchiamo di convincervi dicendo che il capo della FIFA non è più Sepp Blatter ma il simpatico svizzero di origini italiane Gianni Infantino.

2) La seconda cosa da fare è entrare nella pagina della FIFA (qui) per compilare il proprio bracket. Si parte dalla prima fase, dove bisogna prevedere le classifiche finali di tutti e otto i gironi. Le prime due classificate di ciascun girone compariranno automaticamente nella fase a eliminazione diretta, dove per ogni turno si dovrà scegliere la nazionale che avanza a quello successivo, fino alla finale.

3) La terza cosa da fare, una volta compilato il bracket, è cliccare sopra questo link qui per iscriversi al torneo privato “I Mondiali del Post”. Se il link non dovesse funzionare, cliccate sul pulsante JOIN A LEAGUE e inserite questo codice: 7f6838de. I primi a farlo vedranno già alcuni nomi nella classifica generale: sono quelli dei redattori del Post, tra cui anche un misterioso ilPost, che vale più o meno come il mostro finale da battere per arrivare alla vittoria. Man mano che si giocheranno le partite non si potranno vedere le previsioni degli altri giocatori ma solo i loro punteggi.

Per partecipare è necessario iscriversi e completare il bracket entro le 16.00 CEST del 13 giugno, cioè prima dell’inizio dei Mondiali. In realtà sono le 17.00 CEST ma poi sappiamo come va a finire. Importante: una volta fatto, il bracket è chiuso. Non si può modificare.

Come si vince?

Alla fase a gironi, ogni giocatore riceverà:

– 10 punti se indovina la nazionale vincitrice di un girone
– 10 punti se indovina la seconda classificata
– 3 punti supplementari se indovinerà entrambe le nazionali di un girone qualificate agli ottavi di finale, in qualsiasi ordine
– 15 punti supplementari se azzecca tutta la classifica finale di un gruppo

Alla fase a eliminazione diretta, ogni giocatore riceverà:

– 3 punti per ogni qualificazione ai quarti di finale indovinata
– 4 punti per ogni qualificazione alle semifinali
– 10 punti supplementari se si indovinano entrambe le squadre di un incontro a eliminazione diretta
– 5 punti per ogni finalista indovinata
– 10 punti per la vincitrice dei Mondiali
– 8 punti per la seconda classificata

Cosa si vince?

Il Post mette in palio un premio a sorpresa, che sarà annunciato più avanti. Anche la FIFA mette in palio dei premi tra tutti i giocatori: noi non li elenchiamo per non illudervi ma potete trovarli agevolmente qui.

Dunque?

Andate e compilate. E ricordate che c’è sempre qualche sorpresa ai Mondiali, qualche semifinalista improbabile, qualche clamorosa eliminazione al primo turno. Siate coraggiosi.

Mostra commenti ( )