(Roberto Monaldo / LaPresse)

Toninelli aveva detto che Salvini è «indegno»

E che mai il M5S si sarebbe alleato con lui e quelli come lui, sette mesi fa

(Roberto Monaldo / LaPresse)

Qualche mese fa Danilo Toninelli, ministro dei Trasporti nel governo Conte e fra i parlamentari più visibili del M5S, aveva escluso con durezza un’alleanza politica con la Lega, che da ieri invece è alleata del M5S. In un post su Facebook aveva contestato la scelta di Salvini di sostenere Nello Musumeci alle elezioni regionali siciliane, all’epoca condivisa da tutto il centrodestra. A novembre del 2017, Toninelli aveva scritto:

«Salvini e la Lega Nord sono complici e responsabili dei disastri di ieri e di oggi. La prova è che in Sicilia si è alleato con gli impresentabili di Musumeci e a Roma con Renzi, Berlusconi, Verdini e Alfano, che, insieme a lui, hanno approvato quella porcheria chiamata Rosatellum. Il MoVimento 5 Stelle non parla con gli indegni come lui. Se ne faccia una ragione!

Danilo Toninelli al Tg3

Salvini e la Lega Nord sono complici e responsabili dei disastri di ieri e di oggi. La prova è che in Sicilia si è alleato con gli impresentabili di Musumeci e a Roma con Renzi, Berlusconi, Verdini e Alfano, che, insieme a lui, hanno approvato quella porcheria chiamata Rosatellum. Il MoVimento 5 Stelle non parla con gli indegni come lui. Se ne faccia una ragione!

Gepostet von Danilo Toninelli am Montag, 30. Oktober 2017

Durante la campagna elettorale Lega e Movimento 5 Stelle si erano spesso attaccati a vicenda. Nelle ultime settimane i toni sono molto cambiati.

Cosa si dicevano Lega e M5S prima delle elezioni