(LaPresse/Stefano Cavicchi)

I profili social dei ministri del governo Conte

Tutti i link utili per seguire su Instagram, Facebook e Twitter i 18 ministri del nuovo governo

(LaPresse/Stefano Cavicchi)

Il nuovo governo di Giuseppe Conte è formato da 18 ministri: alcuni, come Matteo Salvini e Luigi Di Maio, sono molto noti; altri lo sono meno. Molte persone potrebbero voler iniziare a seguire i profili social dei nuovi ministri del governo italiano e come sempre potrebbe esserci il rischio di seguire un profilo finto. Abbiamo quindi messo in ordine i ministri, partendo dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, e linkato – quando ci sono – i loro profili Twitter, Instagram e Facebook.

L’articolo è in aggiornamento, perché dopo la nomina alcuni ministri hanno aperto un profilo che prima non avevano.

Presidente del Consiglio: Giuseppe Conte

Twitter: GiuseppeConteIT
Instagram: giuseppeconte_ufficiale
Facebook: GiuseppeConte64

Sottosegretario alla presidenza del Consiglio: Giancarlo Giorgetti

Twitter: no
Instagram: no
Facebook: no

Vicepresidente del Consiglio e ministro dello Sviluppo economico e del lavoro: Luigi Di Maio

Twitter: luigidimaio
Instagram: luigi.di.maio
Facebook: LuigiDiMaio

Vicepresidente del Consiglio e ministro dell’Interno: Matteo Salvini

Twitter: 
Instagram: matteosalviniofficial
Facebook: salviniofficial

Ministro delle Politiche agricoleGian Marco Centinaio

Twitter: giamma71 (non è verificato, ma è linkato dal suo sito personale e seguito da diversi profili verificati, compreso quello del Senato)
Instagram: no
Facebook: GianMarcoCentinaioOfficial (non è verificato, ma linkato dal sito ufficiale)

Ministro alla Famiglia e alla Disabilità: Lorenzo Fontana

Twitter: Fontana3Lorenzo
Instagram: no
Facebook: lorenzo.fontana.397 (è un profilo privato, non una pagina. Ma è linkato dal profilo Twitter verificato e c’è la possibilità di seguirlo anche senza chiedere l’amicizia)

Ministra della Salute: Giulia Grillo

Twitter: GiuliaGrilloM5S
Instagram: giuliagrillom5s
Facebook: GiuliaGrilloM5S

Ministra della Difesa: Elisabetta Trenta

Twitter: no
Instagram: no
Facebook: elisabettatrentaM5S

Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti: Danilo Toninelli

Twitter: DaniloToninelli
Instagram: danilotoninelli
Facebook: danilotoninelli.m5s

Ministro della Giustizia: Alfonso Bonafede

Twitter: AlfonsoBonafede
Instagram: no
Facebook: Alfonso.Bonafede.M5S

Ministro dell’Ambiente: Sergio Costa

Twitter: no
Instagram: no
Facebook: no

Ministra della Pubblica amministrazione: Giulia Bongiorno

Twitter: avvgbongiorno (non è verificato ma è seguito, tra gli altri, dal profilo del Senato e del parlamento europeo)
Instagram: no
Facebook: no

Ministro dei Beni culturali: Alberto Bonisoli

Twitter: no
Instagram: no
Facebook: bonisoliM5S

Ministra agli Affari regionali e autonomie: Erika Stefani

Twitter: erikastefani71 (non è verificato ma è linkato dal suo sito personale e seguito dal profilo del Senato)
Instagram: no
Facebook: ErikaStefani1971 (pagina non verificata, ma linkata dal sito personale)

Ministra per il Sud: Barbara Lezzi

Twitter: BarbaraLezzi
Instagram: barbara.lezzi (profilo non verificato, seguito però da Luigi Di Maio)
Facebook: BarbaraLezziPagina

Ministro per i Rapporti con il parlamento e alla democrazia diretta: Riccardo Fraccaro

Twitter: riccardo_fra
Instagram: riccardo_fraccaro (profilo non verificato, seguitò però da Luigi Di Maio)
Facebook: riccardofraccaroM5S

Ministro degli Esteri: Enzo Moavero Milanesi

Twitter: no
Instagram: no
Facebook: no

Ministro dell’Economia: Giovanni Tria

Twitter: no
Instagram: no
Facebook: no

Ministro delle Politiche europee: Paolo Savona

Twitter: no
Instagram: no
Facebook: no

Ministro dell’Istruzione: Marco Bussetti

Twitter: no
Instagram: no
Facebook: no

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.