• Mondo
  • mercoledì 30 maggio 2018

È iniziato lo smantellamento di un campo di migranti di Parigi in cui vivono circa 1.500 persone

Alle sei di questa mattina è iniziata l’evacuazione del campo di migranti che si trova sulle rive del Canal Saint-Denis, tra Porte de la Villette e Porte d’Aubervilliers, a nord di Parigi. Nel campo, conosciuto come “Millénaire”, vivono quasi 1500 persone, provenienti per lo più da Sudan, Somalia ed Eritrea. Intorno alle otto del mattino l’evacuazione è terminata e la polizia ha cominciato lo smantellamento delle tende.

Quella di oggi è la trentaquattresima evacuazione che avviene a Parigi negli ultimi tre anni. Il ministro degli Interni Gérard Collomb ha detto che l’evacuazione «porterà alla sistemazione temporanea delle persone interessate in circa venti siti a Parigi e nella regione parigina e poi all’esame della situazione amministrativa di queste persone». Ai migranti è stato chiesto di salire sugli autobus che li porteranno in 18 palestre individuate nella capitale e in altre città. Pierre Henry, direttore generale della ONG France terre d’asile, che ha assistito all’evacuazione di oggi, ha detto che se in tutto il territorio non verrà creato al più presto un sistema di pre-accoglienza questo tipo di situazione si ripresenterà di nuovo.

Il campo migranti evacuato e smantellato oggi a Parigi, 30 maggio 2018 (GERARD JULIEN/AFP/Getty Images)