• Sport
  • giovedì 17 maggio 2018

Gianluigi Buffon lascia la Juventus

Lo ha detto oggi in conferenza stampa: sabato giocherà la sua ultima partita a Torino, ma non ha voluto dire se si ritirerà o meno

Gianluigi Buffon saluta il pubblico prima del ritorno dei quarti di finale di Champions League tra Real Madrid e Juventus (AFP PHOTO / JAVIER SORIANO)

Il portiere Gianluigi Buffon ha annunciato oggi in una conferenza stampa che dalla fine della stagione in corso non sarà più un giocatore della Juventus, la squadra con cui ha giocato negli ultimi 17 anni. Nei 23 della sua carriera, Buffon è diventato uno dei portieri più forti nella storia del calcio e uno dei calciatori italiani più famosi di sempre. La conferenza stampa è stata organizzata all’interno dello stadio della Juventus, l’Allianz Stadium di Torino; Buffon ha ringraziato la Juventus per gli anni trascorsi, ma non ha voluto dire se si ritirerà o meno: potrebbe anche accettare delle offerte arrivate di recente da squadre estere — ha escluso di giocare ancora in Italia — o diventare dirigente della Juventus dopo il percorso formativo necessario. Ha poi detto che lascerà il suo posto al polacco Wojciech Szczęsny, che in questa stagione è stato il portiere di riserva. La fascia di capitano andrà invece al difensore Giorgio Chiellini.

🎥🔴 | LIVE: La conferenza stampa di #GianluigiBuffon#FinoAllaFine #ForzaJuve

Gepostet von Juventus am Donnerstag, 17. Mai 2018

 

Buffon giocherà la sua ultima partita di campionato sabato pomeriggio (ore 15) in casa contro l’Hellas Verona, al termine della quale inizieranno i festeggiamenti per la vittoria del 34esimo Scudetto e a questo punto anche quelli per l’addio di Buffon. La partita contro l’Hellas Verona sarà la sua 656esima con la Juventus: è il secondo giocatore con più presenze nel club dopo Alessandro Del Piero. Non verrà organizzata invece la sua ultima partita con la Nazionale, che si pensava potesse essere l’amichevole in programma a Torino il prossimo 4 giugno contro l’Olanda. Buffon ha detto con non tornerà più in Nazionale: la sua ultima partita è stata quindi quella contro l’Argentina del 23 marzo scorso.

La carriera di Buffon (anche se potrebbe non finire qui) verrà comunque ricordata come una delle più longeve e vincenti nel calcio italiano ed europeo, nonostante non sia riuscito a vincere una Champions League pur avendo giocato tre finali. Con la vittoria dell’ultimo Scudetto, Buffon è diventato il primo giocatore nella storia del campionato italiano ad aver vinto 9 titoli nazionali nel corso della carriera. Agli Scudetti si aggiungono la Coppa del Mondo vinta nel 2006 in Germania, la Coppa UEFA vinta nel 1999 con il Parma (l’unica altra squadra in cui ha giocato, oltre alla Juventus), e poi 5 Coppe Italia, 6 Supercoppe Italiane e un campionato di Serie B. Può essere considerato inoltre l’ultimo giocatore dell’ultima grande generazione di calciatori italiani, quella composta tra gli altri da Francesco Totti, Alessandro Del Piero, Fabio Cannavaro, Andrea Pirlo e Alessandro Nesta, protagonisti dell’ultimo periodo vincente della Nazionale e dei club italiani.

Mostra commenti ( )