(ANSA/ETTORE FERRARI)

Renzi dice che se si vota presto Gentiloni sarà il candidato a presidente del Consiglio del PD

Ma dice che non vuole «tirarlo per la giacchetta»

(ANSA/ETTORE FERRARI)

Durante la registrazione della trasmissione di Giovanni Floris DiMartedì, l’ex segretario del Partito Democratico Matteo Renzi ha parlato di chi potrebbe essere il candidato a presidente del Consiglio del PD in caso di elezioni anticipate. Renzi ha detto che “tendenzialmente” sarà il presidente del Consiglio dimissionario Paolo Gentiloni.

Tendenzialmente sarà Gentiloni, specie se si voterà presto, naturalmente non voglio tirarlo per la giacchetta.

Non è chiaro, in ogni caso, se sia una posizione condivisa dal resto del partito. Secondo Repubblica, soltanto oggi il leader della minoranza Andrea Orlando avrebbe proposto come candidato l’attuale segretario reggente Maurizio Martina. Il 19 maggio è prevista l’assemblea nazionale del PD, da cui ci si aspetta una decisione in questo senso.

Attualmente non si sa se le elezioni anticipate ci saranno. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ieri ha detto che nominerà un nuovo presidente del Consiglio per sostituire Gentiloni, che non considera rappresentativo della legislatura cominciata dopo le elezioni dello scorso 4 marzo. Questo governo, che Mattarella ha definito “neutrale”, proverà a ottenere la fiducia del Parlamento, anche se i partiti considerati vincitori delle elezioni, il Movimento 5 Stelle e la Lega, hanno già detto che non la voteranno. Il nuovo presidente del Consiglio sarà probabilmente indicato domani. Se non otterrà la fiducia, le ipotesi sono che si voti a fine luglio, oppure in autunno.

Cosa succede ora, spiegato bene