Italian President Sergio Mattarella delivers his speech during a press conference after a meeting with Romanian President at the Cotroceni Palace, the Romanian Presidency headquarters in Bucharest on June 14, 2016. / AFP / DANIEL MIHAILESCU (Photo credit should read DANIEL MIHAILESCU/AFP/Getty Images)
  • Video
  • giovedì 19 aprile 2018

Cara Italia, caro governo

Dal giorno dopo le elezioni è stato chiaro fin da subito che la formazione del nuovo governo italiano non sarebbe stata semplice. Non è bastato oltre un mese di trattative, due turni di consultazioni con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella né il primo giro di colloqui della presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati dopo aver ricevuto il “mandato esplorativo” da Mattarella. Abbiamo quindi condensato queste settimane di incertezza, posizionamenti, dichiarazioni e smentite in un karaoke di due minuti (la base musicale probabilmente la riconoscerete subito) in cui ritroverete i veti del Movimento 5 Stelle di Luigi Di Maio, i controveti della Lega di Matteo Salvini e i gesti di Silvio Berlusconi.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.