Di Maio si sta stufando di aspettare Salvini

«Tutti mi prendono in giro sulla politica dei "due forni". Io aspetto qualche altro giorno ma poi uno di questi due forni si chiude»

Fabio Cimaglia / LaPresse

Intervistato da Lilli Gruber durante la puntata di lunedì di Otto e mezzo, su La7, Luigi Di Maio ha criticato il leader della Lega, Matteo Salvini, sostenendo che stia perdendo tempo nell’impegnarsi a formare un governo per aspettare le elezioni regionali in Molise e in Friuli-Venezia Giulia. Le elezioni politiche del 4 marzo non hanno dato la maggioranza dei seggi a nessun partito o coalizione, e oggi le trattative per formare un governo vedono al centro il partito più votato (Movimento 5 Stelle) e la coalizione più votata (il centrodestra).

Di Maio ha ribadito la sua proposta a Lega e Partito Democratico di firmare «un contratto sul modello tedesco, come si fa in Germania» per formare un governo, ha escluso di poter ottenere da Forza Italia un appoggio esterno o di accettare il suo sostegno diretto in caso di “passo indietro” di Silvio Berlusconi («Berlusconi è Forza Italia») e ha detto che aspetterà ancora qualche altro giorno, ma ha risposto così alle dichiarazioni di Salvini secondo cui una vittoria della Lega in Molise e in Friuli permetterebbe di formare un governo «entro quindici giorni» (cioè tra un mese, a metà maggio).

«Tutti mi prendono in giro sulla politica dei “due forni”. Io ho semplicemente proposto a due forze politiche una soluzione. Io aspetto qualche altro giorno ma poi uno di questi due forni si chiude. Non è che siamo qui ad aspettare i comodi di chi si deve fare le campagne elettorali sulla pelle degli italiani»

Mostra commenti ( )