• Mondo
  • lunedì 12 Marzo 2018

Il ministro dell’Interno slovacco Robert Kalinak si è dimesso

Il ministro dell’Interno slovacco Robert Kalinak si è dimesso per evitare una più grave crisi politica che avrebbe potuto portare alla caduta del governo del primo ministro Robert Fico e a elezioni anticipate. Nelle ultime settimane, Kalinak era stato molto criticato per la percepita lentezza delle indagini sulla morte di Ján Kuciak, il giornalista investigativo ucciso il 22 febbraio insieme alla sua fidanzata, in casa loro. Kalinak stesso era stato in passato accusato di corruzione e Kuciak aveva spesso parlato di lui nei suoi articoli.

Kalinak è uno dei fondatori del Partito Socialdemocratico di Robert Fico e uno dei suoi più stretti collaboratori. Venerdì scorso, 50.000 persone avevano manifestato a Bratislava per chiedere le sue dimissioni e anche il partito di minoranza della coalizione che sostiene Fico aveva chiesto al primo ministro di prendere una decisione su Kalinak entro oggi. Durante una breve conferenza stampa lunedì mattina, Kalinak ha spiegato le sue dimissioni con la necessità di salvaguardare la stabilità politica del paese.

Robert Fico, a destra, e Robert Kalinak (AP Photo/Bundas Engler)