Abbiamo provato a capire cosa pensa il M5S dell’euro e non ci siamo riusciti

Si va da "dobbiamo uscire dall'euro il prima possibile" a "non vogliamo uscire dall'euro", come mostra questo video

Da quando sono entrati in Parlamento, nel 2013, le posizioni dei parlamentari e dirigenti del Movimento 5 Stelle sull’euro non sempre sono state concordi: il partito ha promesso a lungo di uscire dalla moneta unica europea, sostenendo che sia l’unico modo per risollevare l’economia italiana, ma contemporaneamente ha detto anche che l’Italia dovrebbe restare nell’euro e che sarà organizzato un referendum per far decidere la questione ai cittadini (in realtà è impossibile, e la pagina web che descriveva questa promessa è stata rimossa). Ascoltare le parole dei parlamentari e dirigenti del M5S non aiuta, come mostra questo video.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.