• Mondo
  • venerdì 9 febbraio 2018

Martin Schulz ha detto che rinuncerà ad entrare nel nuovo governo tedesco

Martin Schulz, leader del partito socialdemocratico tedesco (SPD), ha detto su Twitter che rinuncerà ad entrare nel nuovo governo guidato dalla cancelliera Angela Merkel, che dovrebbe insediarsi nelle prossime settimane. L’SPD e la CDU, il partito di Merkel, hanno da poco concluso un laborioso negoziato per governare insieme. In campagna elettorale, però, Schulz aveva ripetutamente escluso questa possibilità: motivo per cui è stato molto criticato per essersi riservato il ruolo di ministro degli Esteri nel nuovo governo. «Spero che questa decisione concluda il dibattito su di me all’interno dell’SPD», ha scritto Schulz su Twitter. La settimana scorsa aveva già fatto sapere che alla fine dei negoziati lascerà il suo incarico di capo dell’SPD.

(ANNEGRET HILSE/AFP/Getty Images)