• Sport
  • giovedì 8 febbraio 2018

I dirigenti di una squadra dilettantistica di ciclismo sono stati arrestati per aver fornito sostanze dopanti ai corridori

Un farmacista, un ex dirigente e il proprietario della GFDD Altopack Eppela, una squadra dilettantistica di ciclismo, sono stati arrestati a Lucca per aver dato farmaci vietati ai corridori della squadra. L’indagine è iniziata qualche mese fa, in seguito alla morte del ciclista lituano Linas Rumsas, il 2 maggio 2017. Rumsas era figlio di Raimondas Rumsas, un ex ciclista, professionista tra il 1996 e il 2004 e vincitore di un Giro di Lombardia. Qualche settimana fa era invece stato squalificato per 4 anni, per doping, Raimondas Junior, fratello di Linas.

La polizia ha scritto su Twitter che «gli atleti venivano incoraggiati dal presidente della squadra a doparsi». Tra i farmaci dopanti dati agli atleti c’erano EPO, ormoni della crescita e antidolorifici a base oppiacea. La GFDD Altopack Eppela è una squadra composta di atleti con meno di 22 anni. Secondo quanto riferito da alcuni giornali, le operazioni della polizia sono ancora in corso, a Lucca e in altre parti della Toscana. Alle 11 ci sarà una conferenza stampa presso la Questura di Lucca.