• Sport
  • lunedì 5 febbraio 2018

Carriere che resistono

L'espansione di nuovi campionati di calcio ha sparso in tutto il mondo giocatori che fino a poco tempo fa giocavano in Europa: alcuni vi sorprenderanno

Bastian Schweinsteiger al Toyota Park di Chicago, stadio dei Chicago Fire (Dylan Buell/Getty Images)

Negli ultimi due anni si è parlato molto dei costosi acquisti delle squadre di calcio cinesi, che hanno “sconvolto” il mercato mondiale dei calciatori e portato in un campionato nuovo e con un livello tutto sommato basso dei calciatori che avevano ancora qualcosa da dare a livelli più competitivi. Ma anche altri campionati di calcio esteri poco conosciuti stanno vivendo un periodo di crescita, dovuta principalmente all’aumento del numero di appassionati che il calcio attrae in tutto il mondo e nei paesi in via di sviluppo.

Il campionato messicano, per esempio, si può permettere di comprare buoni giocatori europei offrendo loro stipendi simili a quelli che riceverebbero in molte altre squadre europee. Negli Stati Uniti, invece, il calcio cresce ancora a rilento, ma nelle ultime stagioni il livello della Major League Soccer si è consolidato e, seppur di poco, migliora di stagione in stagione. Tutto questo fa sì che da alcuni anni diversi noti calciatori passati in Europa con alterni successi giochino regolarmente in altri continenti: magari ci eravamo scordati di loro, non sentendone più parlare, e invece sono lì.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.