ANSA/DANIEL DAL ZENNARO
  • Italia
  • venerdì 26 Gennaio 2018

I treni e le tratte ferroviarie cancellate dopo il deragliamento del treno fuori Milano

I siti da tenere d'occhio e le cose da sapere sui possibili ritardi, per chi oggi deve arrivare o partire da Milano in treno

ANSA/DANIEL DAL ZENNARO

La circolazione dei treni in arrivo e in partenza da Milano sta lentamente riprendendo dopo l’interruzione di alcune tratte a causa del deragliamento del treno regionale di Trenord, avvenuto nella mattina di giovedì all’altezza di Seggiano di Pioltello. Anche oggi, però, i treni regionali e il servizio metropolitano ferroviario potrebbero accumulare ritardi, essere cancellati o saltare certe stazioni.

Dalle 6 di questa mattina è gradualmente ripreso il traffico ferroviario su due dei quattro binari della linea Milano-Brescia, che era stata interrotta: ora sono garantiti i collegamenti della lunga percorrenza e del trasporto regionale tra le principali stazioni della linea, ma i treni potranno comunque subire rallentamenti di circa 30 minuti, cancellazioni o limitazioni di percorso. Su questa pagina del sito di Trenord è possibile rimanere aggiornati in tempo reale sulle tratte e sulle modifiche nei percorsi dei treni: nessuna linea è più in situazione di “grande criticità”, ma la circolazione su molte tratte è ancora categorizzata come “critica”. Su questa pagina, invece, si può seguire in tempo reale lo stato dei treni di Trenitalia.

Trenord ha istituito un servizio di autobus sostitutivi per i viaggiatori del trasporto regionale, con collegamenti anche tra la stazione di Treviglio e la fermata della linea metropolitana M2 di Milano Cassina De Pecchi: si possono verificare i luoghi e gli orari delle corse su questa pagina del sito di Trenord. Anche Trenitalia ha istituito autobus tra Brescia e Milano Centrale per i viaggiatori dei treni a lunga percorrenza.