(Mike Eliason/Santa Barbara County Fire Department via AP)
  • Mondo
  • mercoledì 10 Gennaio 2018

Le alluvioni nel sud della California

Poche settimane dopo gli incendi, almeno 15 persone sono morte a Montecito dopo frane ed esondazioni causate dalle forti piogge

(Mike Eliason/Santa Barbara County Fire Department via AP)

Almeno 15 persone sono morte e 25 sono rimaste ferite a causa di una serie di frane e alluvioni a Montecito, città vicina a Santa Barbara, nel sud della California. Le forti piogge cadute ieri hanno fatto esondare un torrente che percorre le colline sopra Montecito e che sfocia nell’Oceano Pacifico, travolgendo con fango e detriti diverse zone della città. Per le strade c’era fango fino al livello della vita, ha detto al Los Angeles Times un portavoce dei vigili del fuoco di Santa Barbara. Potrebbero esserci ancora persone disperse e intrappolate.

Lo scorso dicembre la zona di Montecito era stata interessata dal Thomas fire, l’enorme incendio che ha bruciato per settimane nel sud della California. L’area di Montecito interessata dall’alluvione era a sud di quella bruciata, e non era stata interessata da un’evacuazione: ma le zone bruciate sono normalmente più a rischio esondazioni, perché il terreno assorbe più lentamente l’acqua.

Le frane hanno costretto le autorità a chiudere un tratto della Highway 101, una delle strade più importanti della California, e anche alcuni pezzi della Freeway 110. Migliaia di persone sono rimaste senza corrente, e circa 7000 hanno ricevuto un ordine di evacuazione dalla Contea di Santa Barbara.