• Mondo
  • mercoledì 22 novembre 2017

Emmerson Mnangagwa giurerà come nuovo presidente dello Zimbabwe venerdì, dice la tv di stato

Fonti del principale partito dello Zimbabwe, Zanu-PF, hanno confermato ad Associated Press che l’ex vicepresidente Emmerson Mnangagwa, il cui licenziamento aveva dato inizio alla crisi politica culminata con le dimissioni dell’ex presidente Robert Mugabe, è tornato oggi nel paese. La televisione di stato zimbabwese ha detto che Mnangagwa, principale avversario politico di Mugabe, giurerà come nuovo presidente venerdì. Mnangagwa aveva lasciato lo Zimbabwe dopo il suo licenziamento, per paura di essere arrestato.

Mugabe aveva annunciato le sue dimissioni ieri, poco prima che il Parlamento dello Zimbabwe votasse il suo impeachment. Mugabe era al potere in Zimbabwe da 37 anni, periodo durante il quale aveva imposto un regime autoritario e repressivo. Le sue dimissioni, presentate su pressione del suo stesso partito e dell’esercito, sono state accolte con grandi festeggiamenti sia nel Parlamento che per le strade della capitale Harare.

Emmerson Mnanangagwa ad Harare, Zimbabwe, l'1 novembre 2017 (AP Photo/Tsvangirayi Mukwazhi)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.