• Scienza
  • venerdì 15 settembre 2017

I leopardi delle nevi non sono più così tanto in via di estinzione

L’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN) non considera più i leopardi delle nevi (Panthera uncia) una specie in pericolo di estinzione e li ha spostati nella categoria delle specie vulnerabili, cioè un po’ meno a rischio di estinzione. I leopardi delle nevi – il cui habitat naturale sono le montagne dell’Asia centrale, tra i 3.500 e i 4.000 metri – erano tra le specie in pericolo di estinzione nella lista rossa dell’IUCN dal 1972. Sono stati cambiati di categoria perché il numero di esemplari adulti presenti in natura è oggi maggiore di 2.500; inoltre la loro popolazione sta diminuendo ma non con la velocità con cui si pensava in precedenza.

Secondo gli studiosi, il rallentamento del declino delle popolazioni di leopardi delle nevi è dovuto agli sforzi dei gruppi per la salvaguardia degli animali. Lo Snow Leopard Trust, un’organizzazione che si occupa di proteggere i leopardi delle nevi attraverso varie iniziative, si è opposto alla decisione dell’IUCN perché pensa che potrebbe far diminuire l’impegno per proteggere questa specie.

Un leopardo delle nevi il 7 agosto 2017 al centro NABU vicino al lago Issyk Kul, in Kirghizistan (VYACHESLAV OSELEDKO/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.