• Mondo
  • mercoledì 6 settembre 2017

Gli ex presidenti brasiliani Luiz Inácio Lula da Silva e Dilma Rousseff sono stati formalmente accusati di corruzione

Ieri il procuratore generale del Brasile Rodrigo Janot ha formalmente accusato di corruzione gli ex presidenti brasiliani Luiz Inácio Lula da Silva e Dilma Rousseff, insieme ad altri sei membri del Partito dei Lavoratori. Le accuse riguardano la grande inchiesta sulle tangenti pagate da privati per avere favori e appalti legati alla compagnia petrolifera brasiliana Petrobras. Per Rousseff sono le prime accuse formali dopo l’impeachment di un anno fa, Lula è invece imputato in un altro processo per corruzione e ne rischia almeno altri quattro.

(AP Photo/Eraldo Peres)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.