Uno dei più grandi siti per salvare l’audio dei video da YouTube in MP3 chiude per violazione del copyright

YouTube-MP3.org, uno dei siti più popolari per salvare sul proprio computer l’audio di un video di YouTube in formato MP3 (ripping), chiuderà dopo essere stato denunciato negli Stati Uniti da alcune delle più grandi etichette discografiche come Sony Music, Warner Bros. e UMG. L’accordo tra le parti sarà firmato da un giudice nei prossimi giorni e comporterà il trasferimento della proprietà del dominio, dagli attuali proprietari a un rappresentante delle aziende discografiche. YouTube-MP3.org era stato definito dalla RIAA (l’organizzazione che rappresenta i discografici e ne tutela i diritti) come il “più grande sistema per il ripping audio al mondo”, che permetteva quindi di scaricare l’audio dei video musicali di YouTube, ottenendo in pochi minuti un file MP3 senza alcuna spesa e violando il copyright. Le accuse legali contro il sito comprendevano un elenco di oltre 300 canzoni e la richiesta di 150mila dollari di danni per ogni violazione del copyright dimostrata dall’accusa. In seguito all’accordo, il dominio sarà trasferito a un rappresentante delle etichette discografiche, nel frattempo il servizio non è comunque più utilizzabile.

(AP Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.