(Win McNamee/Getty Images)
  • Mondo
  • giovedì 20 Luglio 2017

John McCain ha un tumore al cervello

Uno dei più comuni e aggressivi, difficilmente curabili: pochi mesi fa era stato appena rieletto per la sesta volta in Senato

(Win McNamee/Getty Images)

A John McCain, avversario di Barack Obama alle elezioni presidenziali del 2008 e uno dei più famosi e rispettati politici americani, è stato diagnosticato un tumore al cervello. McCain ha un glioblastoma, uno dei più comuni e aggressivi tumori al cervello che esistano: l’ha scoperto con un’operazione al Mayo Clinic Hospital di Phoenix della scorsa settimana, in cui gli è stato rimosso un coagulo di sangue sopra l’occhio sinistro. Secondo il New York Times in media una persona sopravvive per circa 16 mesi dopo lo sviluppo del glioblastoma. Dopo la diffusione della notizia i più importanti politici americani hanno diffuso messaggi di affetto e incoraggiamento nei confronti di McCain.

McCain ha 80 anni ed è senatore da quasi 31 anni. Prima di entrare in politica fece una lunga carriera militare, terminata con sei anni di prigionia in Vietnam durante la guerra. Da almeno due decenni è considerato uno dei politici Repubblicani più influenti ed equilibrati del partito. Si candidò alla presidenza per le elezioni del 2008, ma fu battuto da Barack Obama di quasi 8 punti. Da allora ha continuato a lavorare in Senato, distinguendosi per i tentativi di collaborare con i Democratici in un Congresso sempre più diviso e polarizzato. Alle ultime elezioni – in cui è stato rieletto per la sesta volta senatore – non ha appoggiato ufficialmente il candidato Repubblicano Donald Trump, con cui si dice sia in cattivi rapporti.

Dal giorno dell’operazione McCain è rimasto nella sua casa in Arizona e non ha potuto prendere parte alle discussioni e alle votazioni in Senato sulla riforma sanitaria. Ieri il suo ufficio stampa ha diffuso questo breve comunicato:

«Il senatore e la sua famiglia stanno prendendo in considerazioni ulteriori trattamenti con la squadra della Mayo Clinic. Tra queste ci sono una combinazione di chemioterapia e radioterapia. I medici dicono che si sta riprendendo dall’operazione “incredibilmente bene” e che la sua salute, per il resto, è eccellente».