Drake ritira il premio come miglior artista, con i suoi autori, produttori e il padre Dennis Graham - Billboard Music Awards, Las Vegas, 21 maggio 2017 (Ethan Miller/Getty Images)
  • Cultura
  • Questo articolo ha più di cinque anni

Le foto dei Billboard Music Awards

Drake ha vinto 13 premi, battendo il precedente record di Adele, e poi ci sono state le esibizioni di Cher, Celine Dion e Nicki Minaj, tra gli altri

Drake ritira il premio come miglior artista, con i suoi autori, produttori e il padre Dennis Graham - Billboard Music Awards, Las Vegas, 21 maggio 2017 (Ethan Miller/Getty Images)

Alla cerimonia dei Billboard Music Awards, che si è svolta domenica 22 maggio a Las Vegas, il rapper canadese Drake ha vinto 13 premi (tra cui miglior miglior artista, “Top Billboard 200 Album”, “Top Billboard 200 Artist”, “Top Hot 100 Artist”) battendo il precedente record di Adele, che nel 2012 ne aveva vinti 12. I Billboard Music Awards (BMA) sono i premi musicali organizzati dalla rivista Billboard e sono tra gli eventi più seguiti della musica pop americana: vengono assegnati sulla base delle vendite e delle classifiche compilate durante l’anno da Billboard e non in base ai voti di una giuria. Beyonce e Twenty One Pilots hanno vinto cinque premi e i Chainsmokers – che come Drake avevano 22 nomination – quattro, tra cui “Top Hot 100 song” per “Closer”, con Halsey. Qui trovate la lista completa dei vincitori.

I presentatori della serata erano il rapper Ludacris e la cantante e attrice Vanessa Hudgens. Tra i momenti più apprezzati della serata ci sono state le esibizioni di Cher e quella di Celine Dion. Cher ha vinto il premio come Icona e ha cantato prima “Believe”, con una parrucca bionda e un abito di lustrini, e poi “If I Could Turn Back Time”, con una grande parrucca di riccioli neri e una giacca di pelle. Celine Dion invece ha cantato invece “My Heart Will Go On”, in occasione del 20esimo anniversario del film Titanic, di cui era la colonna sonora.

Nicki Minaj ha aperto la serata con un medley di “No Frauds”, “Light My Body Up”, “Swalla” e “Regret in Your Tears”con Lil Wayne, David Guetta e Jason Derulo. Dan Reynolds degli Imagine Dragons ha osservato un minuto di silenzio per la morte di Chris Cornell, il cantante dei Soundgarden e degli Audioslave che si è ucciso mercoledì 17 maggio.

Poi ci sono state le esibizioni di Lorde, Sam Hunt, Halsey, Camila Cabello e Bruno Mars (in collegamento da Amsterdam), tra gli altri. A presentare quella di Miley Cyrus c’era la sorella Noah, che ha commentato il nuovo stile della cantante – che negli ultimi anni ha esibito una lunga serie di costumi bizzarri e striminziti – con una battuta: «E per la prima volta da anni, con i pantaloni addosso…».