(Matt Cardy/Getty Images)
  • Mondo
  • lunedì 26 Dicembre 2016

Com’è la caccia alla volpe senza volpe

Le foto delle battute di caccia "simboliche" che si organizzano nel Regno Unito ogni 26 dicembre, da quando la pratica è stata vietata

(Matt Cardy/Getty Images)

Fino al 2004, in Inghilterra, Galles e Scozia uno degli sport tradizionali del Boxing Day era la caccia alla volpe. Nel 2005 la pratica è stata definitivamente abolita, ma le tradizionali battute di caccia alla volpe del 26 dicembre continuano a esistere, in una forma diversa. Le storiche associazioni di cacciatori organizzano infatti battute di caccia “simboliche”, che durano una giornata intera e hanno tutte le caratteristiche delle battute di caccia tradizionali (costumi e ruoli dei componenti della squadra di cacciatori compresi), ma non comportano l’uccisione di alcun animale.

Al posto della volpe, si insegue un cavaliere che la rappresenta. Oppure, nel caso della pratica del “drag hunting”, la muta di cani segue le tracce olfattive rilasciate da un tampone impregnato di urina di volpe o altri animali che viene trascinato da un uomo a piedi lungo un itinerario prestabilito. La difficoltà della battuta di caccia dipende dalle eventuali interruzioni della traccia, anche quelle scelte in anticipo sulla base dell’esperienza della squadra di cacciatori.