• Mondo
  • lunedì 7 novembre 2016

Le foto dell’inquinamento a New Delhi

In questo momento è la città più inquinata del mondo, per via di numerosi problemi strutturali

New Delhi, 6 novembre 2016 (AP Photo/Manish Swarup)

Nell’ultima settimana lo stato dell’inquinamento dell’aria di New Delhi è peggiorato parecchio: il governo indiano parla di “una situazione d’emergenza” e in questo momento New Delhi è la città con l’aria più inquinata del mondo. Questa settimana i livelli di particolato fine nell’aria (gli inquinanti conosciuti come PM 2.5) sono aumentati fino a raggiungere i 900 microgrammi per metro cubo, più di 90 volte il limite considerato sicuro dall’Organizzazione Mondiale della Sanità e 16 volte superiore alle norme imposte dal governo indiano. Per cercare di riportare la situazione sotto controllo il governo ha deciso chiudere temporaneamente alcuni cantieri e una centrale elettrica a carbone e si sta organizzando per limitare il traffico con la circolazione delle automobili a targhe alterne: le scuole sono state chiuse per tre giorni e gli abitanti della città sono stati invitati a rimanere in casa.

Dalle agenzie fotografiche sono arrivate tante foto della città avvolta nella nebbia e molti abitanti hanno postato foto della città su Twitter con gli hashtag #DelhiSmog e #DelhiChokes.

In inverno l’inquinamento di New Delhi è aggravato dagli incendi controllati che vengono accesi per ripulire i campi agricoli intorno alla città e dal calo delle temperature, che porta gli abitanti delle zone povere della città a bruciare rifiuti per scaldarsi. La situazione a New Delhi è ulteriormente peggiorata la settimana scorsa a causa dell’abbondante uso di fuochi d’artificio e petardi per i festeggiamenti del Diwali. Il Centro per la Scienza e Ambiente, una ONG con sede a New Delhi, ha detto che la qualità dell’aria in questi giorni è la peggiore degli ultimi 17 anni.

Mostra commenti ( )