(Craig Barritt/Getty Images for SiriusXM)

Billy Bush è stato sospeso dal “Today Show”

È il conduttore – cugino di George W. Bush – che si sente parlare con Donald Trump nel video sessista del 2005: si è scusato, ma la rete lo ha scaricato comunque

(Craig Barritt/Getty Images for SiriusXM)

Il conduttore televisivo americano Billy Bush è stato sospeso dal Today Show, uno dei più popolari programmi della mattina negli Stati Uniti, per via del suo coinvolgimento nello scandalo nato intorno al video del 2005 in cui il candidato Repubblicano alla presidenza americana Donald Trump dice cose volgari e sessiste sulle donne. La decisione è stata presa da NBC, la rete televisiva che trasmette il Today Show: in un comunicato alle persone che lavorano al programma, ottenuto da Deadline, si dice che «semplicemente non ci sono scuse per il linguaggio e il comportamento di Billy in quel video. NBC ha deciso di sospendere Billy, in attesa di un ulteriore approfondimento della questione». Billy Bush tra le altre cose è cugino di primo grado dell’ex presidente degli Stati Uniti George W. Bush e di suo fratello Jeb Bush, ex governatore della Florida e candidato alle primarie del partito Repubblicano.

Nel video, pubblicato venerdì dal Washington Post e diventato l’episodio più importante di questa ultima parte di campagna elettorale americana, Bush è la persona con la quale Trump fa i commenti offensivi che gli hanno attirato le critiche e le condanne di moltissimi personaggi pubblici americani, compresi molti importanti leader Repubblicani. Quando fu registrato, Bush era con Trump su un pullman diretto al set di una soap opera, per delle riprese per il programma Access Hollywood, che Bush conduceva all’epoca. Nel video si sente Trump dire a Bush, tra le altre cose, che le donne si lascerebbero «fare tutto quello che vuoi» da un personaggio famoso come lui, e parlare di afferrare le donne «dalla figa». Bush risponde con apprezzamenti e risate ai commenti di Trump: a un certo punto lo si sente ripetere la frase «tutto quello che vuoi», come per dare ragione a Trump. La conversazione di Trump e Bush fu registrata perché i loro microfoni erano rimasti accesi, senza che loro lo sapessero.

Poco dopo la diffusione del video, Bush si era scusato, dicendo in un comunicato: «Ovviamente sono molto imbarazzato e mi vergogno. Non ci sono scuse, ma è successo undici anni fa: ero giovane, meno maturo, e mi sono comportato stupidamente assecondandolo. Mi dispiace molto». Prima di essere sospeso, alcune fonti interne a NBC avevano detto che Bush si sarebbe scusato di nuovo durante la puntata di lunedì del Today Show. 

Bush è nato a New York nel 1971: suo padre, Jonathan Bush, è il fratello minore di George H. W. Bush, presidente Repubblicano degli Stati Uniti tra il 1988 e il 1992 e padre di George W. e Jeb Bush. Billy Bush è cresciuto tra New York e il Rhode Island, e si è laureato in studi internazionali al Colby College di Waterville, in Maine. Ha cominciato a fare televisione negli anni Novanta, lavorando per alcune televisioni locali di Washington, D.C. All’inizio degli anni Duemila ha cominciato a lavorare come corrispondente per Access Hollywood, un programma di news di spettacolo di NBC, di cui diventò co-conduttore nel 2004.  Negli anni successivi Bush ha continuato a lavorare per NBC, seguendo le Olimpiadi di Atene, di Torino e di Pechino. Ha anche condotto per quattro volte il concorso di bellezza di Miss Universo. Da quest’anno è uno dei conduttori del Today Show. Quando fu girato il video del 2005 Bush aveva 34 anni, Trump 59.

Il video del 2005 è stato pubblicato dal Washington Post dopo una segnalazione anonima arrivata da una persona interna a NBC: la rete infatti era a conoscenza del video da cinque giorni, ma aveva aspettato a trasmetterlo per verificare se ci potessero essere conseguenze legali. Era stato trovato da alcuni produttori di Access Hollywood che avevano setacciato gli archivi per trovare vecchie interviste di Trump: NBC si è quindi fatta soffiare uno degli scoop più importanti di questa campagna elettorale americana, nonostante fosse la rete stessa a possedere e ad aver scoperto il video. Qualcuno crede però che le motivazioni che hanno spinto NBC ad aspettare così tanto prima di trasmettere il video siano dipese anche dal coinvolgimento di Bush, un personaggio della rete molto noto e in vista.