• Video
  • mercoledì 5 Ottobre 2016

Il vero wasabi

La maggior parte delle volte, il wasabi che mangiamo al ristorante giapponese non è vero wasabi. Perché?

Il wasabi è una pianta di origine giapponese appartenente alla famiglia delle Brassicacee. Della stessa famiglia fanno parte anche il ravanello, il cavolo, il rafano e la senape. Dal rizoma del wasabi si ottiene una pasta verde e piccante, usata nella cucina giapponese e chiamata con lo stesso nome della pianta: wasabi.
Il wasabi vero però è molto difficile da coltivare, e quindi è costoso: circa 140 euro al kg. Per questo, nella maggioranza dei casi la pasta che ci viene servita al ristorante giapponese non è vero wasabi, ma un composto di rafano tinto di verde. Il gusto è simile ma non è identico: quando si mangia il wasabi vero, la piccantezza dura poco, ed è seguita da un gusto dolce, mentre con la pasta di rafano la piccantezza è piuttosto aggressiva e dura a lungo, e non è seguita da nulla.
Un video di Great Big Story racconta come viene coltivata la pianta originale, e se lo fa spiegare da chi gestisce la coltivazione di wasabi più antica del Giappone.