Netflix: le novità di ottobre nel catalogo italiano

Esce la terza attesa stagione di Black Mirror, arriva un'infornata di film di supereroi e “Lost”, tutta quanta

Il catalogo di Netflix viene aggiornato di continuo, e praticamente ogni giorno vengono aggiunti nuovi film e serie e ne vengono tolti altri. La maggior parte dei nuovi titoli arriva nei primi giorni di ogni mese. Netflix non ha una pagina dedicata alle novità e nella maggior parte dei casi annuncia le cose nuove man mano che escono, usando la sua pagina Facebook e l’account Twitter. Alcune uscite – le cose più grosse e importanti – si sanno in anticipo, ma per tenere traccia giorno-dopo-giorno di cosa è arrivato e cosa se ne andrà dal catalogo esistono siti non ufficiali ben aggiornati: uno di quelli fatti meglio è Netflix Lovers. Abbiamo scelto le migliori nuove uscite dei primi giorni di ottobre e raggruppato le cose più importanti per cui si sa già una data d’uscita, da qui a fine ottobre. Tra le cose più interessanti c’è intanto la terza stagione di Black Mirror, la serie tv distopica le cui prime due stagioni, molto apprezzate, sono andate in onda su Channel 4: sarà disponibile dal 21 ottobre. Tra le altre cose, poi, arrivano un sacco di film di supereroi e tutte le stagioni di Lost, per i nostalgici e per quei pochi che non l’hanno ancora visto.

Sabato 1 ottobre/1
The Bridge (stagione 2): 
È una serie poliziesca americana che si ispira a una danese: parla delle indagini su di un ragazzo assassinato su un ponte che collega Stati Uniti e Messico. La seconda stagione è andata in onda negli Stati Uniti nel 2014, ed è quella conclusiva: se ne è parlato molto bene.

Waterworld (1995): È un famoso film post apocalittico di Kevin Reynolds con protagonista Kevin Costner, che interpreta un mutante che vive su una barca, in una Terra sommersa dall’acqua. Fu costosissimo, e fu stroncato da buona parte della critica.

La caduta (2004): È un film sugli ultimi giorni di Adolf Hitler, interpretato da Bruno Ganz: è considerato uno dei migliori film recenti sul nazismo, ed è quello della famosissima scena della sfuriata di Hitler nel suo bunker. Ganz fu apprezzatissimo per la sua interpretazione.

Sabato 1 ottobre/2
Call the Midwife (Stagione 5): 
È una serie britannica di BBC, che parla di un gruppo di levatrici nell’East End di Londra, tra gli anni Cinquanta e Sessanta. In Inghilterra ha avuto un grandissimo successo, in Italia era già andata in onda su Rete 4.

Iris (Stagione 1): È una delle serie sudcoreane più di successo di sempre: parla di due amici che entrano a far parte di un’unità di servizi segreti, e che devono fare missioni all’estero per proteggere la Corea del Sud, ma scoprono dell’esistenza di Iris, un’organizzazione criminale che vuole fare scoppiare una guerra tra le due Coree.

Edge of Tomorrow (2014): È un film di fantascienza com Tom Cruise ed Emily Blunt: la Terra è stata invasa dagli alieni, e Cruise è una specie di comunicatore dell’esercito che viene mandato a combattere. Muore in battaglia, ma scopre di avere uno strano potere per cui rivive all’infinito lo stesso giorno. Ebbe un buon successo commerciale e ottenne anche molte recensioni positive.

The Musketeers (Stagione 3): È una serie britannica di BBC, che come suggerisce il titolo parla dei moschettieri D’Artagnan, Athos, Aramis e Porthos, alla corte di Luigi XIII e del Cardinale Richelieu. Non è una di quelle serie imperdibili, ma a qualche critico è piaciuta.

Sabato 1 ottobre/3
Kick-Ass (2010):
È un misto tra un film di supereroi, un film comico e un film pulp: parla di un ragazzo che si mette a fare il vigilante mascherato, diventa un fenomeno “virale” su internet e comincia a fare sempre più sul serio. Fa ridere, c’è molta azione e c’è Nicolas Cage.

Lo squalo 1, 2 e 3 (1975, 1978 e 1983): Il primo è il famosissimo film di Steven Spielberg con Roy Scheider e Robert Shaw, sull’enorme squalo bianco che spaventa i bagnanti californiani. Gli altri sono i sequel venuti dopo, molto meno riusciti e diretti da altri. È uno di quei film fondamentali, quindi se non lo avete mai visto recuperate senza farvi scoprire.

I figli degli uomini (2006): È un film di Alfonso Cuarón, il regista messicano che vinse l’Oscar con Gravity. È ambientato in un futuro distopico, dove la specie umana è diventata infertile e non nascono più bambini. Il protagonista, Clive Owen, viene rapito da un gruppo terroristico di immigrati. Ci sono anche Julianne Moore e Michael Caine, piacque molto alla critica.

Sabato 1 ottobre/4
Small Soldiers (1998)
: È un film per ragazzi che si ricorderà molto bene chi è nato tra la fine degli anni Ottanta e l’inizio dei Novanta: parla di una serie di soldati giocattolo che deve distruggere una serie di mostri giocattolo, e di due ragazzi che finiscono in mezzo a questa battaglia. C’è Kristen Dunst, molto giovane.

It Might Get Loud (2008): È un documentario del 2008 di Davis Guggenheim dedicato interamente alla chitarra elettrica, raccontata dai chitarristi Jack White, The Edge e Jimmy Page. È bellissimo per chi suona la chitarra e per chi ama il rock: ci sono un sacco di musica e di storie interessanti. E poi si vedono Jack White, The Edge e Jimmy Page parlare e suonare insieme.

Gomorra (2008): È il film di Matteo Garrone sulla camorra, tratto dal romanzo di Roberto Saviano da cui è stata tratta l’omonima serie. Piacque molto, come è piaciuta la serie televisiva.

L’uomo nell’ombra (2010): È un film di Roman Polanski con Ewan McGregor e Pierce Brosnan, su un ghostwriter che deve scrivere la biografia di un ex primo ministro britannico: scopre però misteri e aspetti opachi del suo passato, e che un ghostwriter che stava scrivendo il libro prima di lui è probabilmente stato assassinato.

Sabato 1 ottobre/5
Il grande Lebowski (1998): 
È uno dei film più famosi dei fratelli Coen, con Jeff Bridges, John Goodman, Steve Buscemi, Julianne Moore e Philip Seymour Hoffman: è una storia comica e grottesca su un uomo di Los Angeles pigro e strano, che pur non facendo sostanzialmente niente nella sua vita, a parte giocare a bowling, si ritrova in mezzo a un grosso pasticcio che coinvolge milionari, nazisti e rapimenti.

Schlindlers List (1993): È uno dei migliori film sulla Shoah mai girati, di Steven Spielberg e con Liam Neeson, Ben Kingsley e Ralph Fiennes. È ambientato a Cracovia, in Polonia, e nel campo di Auschwitz: racconta la storia di un imprenditore tedesco che salvò oltre mille persone ebree dalla morte facendole lavorare nella sua fabbrica.

Downton Abbey (stagione 5): È una famosa serie britannica, ambientata all’inizio del Novecento e che racconta di una ricca famiglia dello Yorkshire.

Domenica 2 ottobre/1
The Lone Ranger (2013): 
È un film prodotto da Disney con Johnny Depp, che interpreta un nativo americano che fa il giustiziere con un socio bianco. Fu molto costoso, ma fu abbastanza stroncato dalla critica. È del genere film western d’azione e demenziale che ultimamente va molto.

Iron Man e Iron Man 2 (2010): Sono il primo e il secondo film della saga Marvel dedicata al milionario Tony Stark, che nel tempo libero combatte i cattivi con una tuta volante che lo rende fortissimo. Ci sono Robert Downey Jr., Gwyneth Paltrow e Don Cheadle. La saga di Iron Man è una delle più riuscite e divertenti del genere.

Thor (2011): È il primo film di un’altra saga Marvel, sul personaggio ispirato al dio della mitologia germanica che viene dal pianeta Asgard e combatte i cattivi con un martello che può sollevare solo lui. Il protagonista è Chris Hemsworth.

Captain America: Il primo vendicatore (2011): È il film Marvel che racconta la storia di Steve Rogers, un ragazzo di Brooklyn che vuole arruolarsi nell’esercito durante la Seconda guerra mondiale ma ha un fisico troppo gracile, e quindi si sottopone a un esperimento per trasformarlo in un guerriero potentissimo.

Domenica 2 ottobre/2
Monsters & Co. (2001):
 È un film di animazione della Pixar, che già basterebbe a renderlo un film da vedere. In più è uno dei migliori di sempre: parla di due mostri che lavorano in una società che manda i mostri a terrorizzare i bambini nei loro sogni, attraverso delle porte magiche. Dalle urla dei bambini, la società ricava elettricità. Uno dei mostri, bravissimo a spaventare i bambini, si riporta per sbaglio nel suo mondo una bambina.

The Avengers (2012): È il film della Marvel che mette insieme Iron Man, Thor, Hulk, Captain America, Vedova Nera e Occhio di Falco: è uno dei migliori film di supereroi di sempre, e ha guadagnato oltre un miliardo e mezzo di dollari, diventando uno dei film più di successo di sempre.

Lost (tutte le stagioni): È la serie andata in onda su ABC tra il 2004 e il 2010, su un gruppo di persone il cui aereo precipita su un’isola piena di misteri. È una di quelle serie fondamentali, probabilmente quella che ha generato più discussioni di sempre. Se siete tra quei pochi che non l’hanno mai vista, vedersela tutta di seguito è divertentissimo ma anche impegnativo: sono sei stagioni, fatte in tutto di 114 episodi, che durano circa 45 minuti l’uno. Le prime tre stagioni sono nettamente migliori delle ultime tre, perché ebbero una storia molto travagliata nella sceneggiatura e nella produzione.

Venerdì 7 ottobre
The Ranch (seconda parte della prima stagione): È una serie comedy prodotta da Netflix, i primi 10 episodi sono già usciti ad aprile e questi sono gli altri 10 della prima stagione. I protagonisti sono Ashton Kutcher (quello di Fatti, strafatti e strafighe e The Butterfly Effect), Danny Masterson, Debra Winger (Paula di Ufficiale e gentiluomo) e Sam Elliott (lo “straniero” del Grande Lebowski). Parla di una famiglia che gestisce un ranch, su IMDb ha un punteggio di 7,2.

La battaglia di Jadotville (2016): È un film originale di Netflix su un episodio dell’intervento delle Nazioni Unite in Congo nel 1961, quando una truppa di soldati irlandesi poco armati venne attaccata dall’esercito del primo ministro Moise Tshombe, e dopo sei giorni di assedio venne imprigionata.

13th (2016): È un documentario di Netflix sul trattamento riservato agli afroamericani nel sistema penale statunitense, ed è stato molto apprezzato.

Mercoledì 12 ottobre
Justin Timberlake + The Tennessee Kids (2016):
È un documentario diretto da Jonathan Demme, il regista del Silenzio degli Innocenti, sulla data finale a Las Vegas di un tour mondiale di Justin Timberlake. È stato presentato anche al Toronto Film Festival.

Giovedì 13 ottobre
Mascots (2016): 
È un mockumentary – cioè un finto documentario, solitamente comico – su una competizione tra le mascotte di diverse squadre sportive americane. È prodotto da Netflix, ed è di Christopher Guest, comico del Saturday Night Live che è stato uno dei protagonisti di This is Spinal Tap e creatore della serie Family Tree.

Venerdì 14 ottobre
Haters Back Off! (2016):
 È una serie di Netflix, su una ragazza che vuole diventare famosa su internet ma che non ha grandi talenti, e sulla sua famiglia. È scritta e interpretata dalla comica Colleen Ballinger.

Domenica 16 ottobre
Candidato a sorpresa (2012): 
È un film comico con Will Ferrell e Zach Galifianakis, parla di due candidati al Congresso americano, uno Democratico e uno Repubblicano, il primo capace e il secondo piuttosto scemo.

Venerdì 21 ottobre
Black Mirror (terza stagione): 
È una delle serie più originali e apprezzate degli ultimi anni: le prime due stagioni sono state prodotte dal network britannico Channel 4, che però poi ha smesso di produrla. Netflix ha prodotto la terza stagione, che debutterà in tutto il mondo il 21 ottobre. Ogni episodio racconta una storia diversa, ma tutte hanno in comune il tema principale: la tecnologia e i suoi effetti più inquietanti. I sei episodi delle prime due stagioni, più quello speciale uscito nel 2014 e con John Hamm, sono molto belli: recuperateli, prima di vedere la terza stagione.

Giovedì 27 ottobre
The Americans (terza stagione): 
È una serie del canale FX, che parla di due spie sovietiche che negli anni Ottanta vivono in incognito negli Stati Uniti, per compiere varie missioni. Secondo qualcuno è la serie più bella attualmente in onda.

Venerdì 28 ottobre
Into the Inferno (2016): È un documentario diretto da Werner Herzog, che ha seguito il vulcanologo Clive Oppenheimer in giro per il mondo in vari vulcani ancora attivi.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.