Vittorio Podesta, Alessandro Zanardi e Luca Mazzone (AP Photo/Mauro Pimentel)
  • Sport
  • sabato 17 Settembre 2016

Alex Zanardi ha vinto il suo secondo oro nella handbike

Nella gara di staffetta, insieme a Vittorio Podestà e Luca Mazzone: è la sua terza medaglia a queste Paralimpiadi

Vittorio Podesta, Alessandro Zanardi e Luca Mazzone (AP Photo/Mauro Pimentel)

Venerdì sera la staffetta italiana della handbike ha vinto la medaglia d’oro alle Paralimpiadi di Rio de Janeiro dopo aver terminato la gara davanti alla squadra statunitense e a quella belga. La staffetta italiana che ha gareggiato era composta da Vittorio Podestà, Alex Zanardi e Luca Mazzone. Per tutti e tre non è la prima medaglia a queste Paralimpiadi: Zanardi ne ha vinta una d’oro nella cronometro della categoria H5 e una di argento nella prova in linea, Podestà ha vinto l’oro nella cronometro H3 e Mazzone ha vinto un oro nella cronometro H2 e un argento nella prova in linea. Con la vittoria nella staffetta i tre italiani si sono quindi confermati fra gli atleti più forti nella handbike a livello mondiale.

Il più noto dei tre è Alex Zanardi, ex pilota di Formula 1 che nel 2001 perse entrambe le gambe in un incidente durante una gara di Formula Cart. Zanardi, che ha 49 anni, era fra gli atleti italiani più attesi alle Paralimpiadi di Rio de Janeiro: da quando gareggia nella handbike ha vinto otto medaglie d’oro nei campionati mondiali e alle ultime Paralimpiadi di Londra vinse due ori e un argento.