• TV
  • lunedì 1 Agosto 2016

“Game of Thrones” finirà con l’ottava stagione

Ma il capo dei programmi della HBO, il network che la produce, non ha escluso eventuali spinoff

L’ottava stagione di Game of Thrones sarà l’ultima della serie: lo ha detto Casey Bloys, capo della programmazione della HBO, il network statunitense che produce la serie, in un incontro con i membri dell’associazione dei critici televisivi americani.

Finora della serie tv tratta dalla saga di romanzi fantasy di George R. R. Martin sono state trasmesse sei stagioni: l‘ultimo episodio della sesta stagione è andato in onda lo scorso 19 giugno negli Stati Uniti e in contemporanea in Italia su Sky Atlantic. Le riprese della settima stagione – che sarà di sette episodi invece che di dieci come le altre – inizieranno tra qualche settimana in Irlanda del Nord, e non andranno in onda prima della metà del 2017. Bloys ha detto che se avesse potuto indurre il network a prolungare la serie, avrebbe fatto “ancora dieci stagioni, ma dobbiamo seguirli nella direzione in cui pensano di poter produrre la versione migliore dello show”. Bloys tuttavia non ha escluso che Game of Thrones possa generare degli spinoff: “non è qualcosa a cui mi oppongo, ma deve ovviamente avere senso dal punto di vista creativo. Al momento però non ci sono piani concreti”.